Come prevenire e trattare i problemi alle articolazioni

- Scritto da in Boxe Calcio Culturismo Domande Frequenti Integratori Salute
Integratori per articolazioni scopri i migliori

Il benessere delle articolazioni è una assoluta priorità per qualsiasi categoria di atleti ma anche per chi conduce una vita più sedentaria dato che si tratta di una condizione imprescindibile per prevenire infortuni e fasi forzate di inattività. La pratica del culturismo è considerata una delle meno pericolose per quanto riguarda il rischio di infortuni soprattutto in paragone con attività quali il calcio e il football americano. In questi sport infatti è previsto il contatto fisico con l’avversario che aumenta esponenzialmente il rischio di farsi male.

Il fatto che il body-building sia considerato tendenzialmente più sicuro non è comunque un’affermazione completamente realistica, soprattutto se i movimenti in palestra non vengono eseguiti sempre con la giusta tecnica. Utilizzando carichi pesanti infatti chi va in palestra può mettere a rischio articolazioni e tendini. Inoltre sia le statistiche che la realtà ci dicono che sollevare pesi abitualmente comporta sul lungo periodo una maggiore predisposizione a patologie articolari a carico delle spalle, dei gomiti, della schiena e delle ginocchia che nei soggetti predisposti si può trasformare in artrite.

Le nostre migliori offerte NutritionCenter.it

Animal Flex 44packElasti Joint 350gJoint Defender 296g

Patologie articolari: l’artrite in tutte le sue forme

L’artrite è una patologia che corrisponde ad una infiammazione all’articolazione caratterizzata da gonfiore, rigidità, dolore e arrossamenti. Con il termine artrite indichiamo diversi quadri patologici che possono essere correlati ad una o più articolazioni e motivati da cause differenti: inoltre ogni individuo può sperimentare diversi gradi di severità.

In ambito medico si distinguono oltre 10 categorie patologiche inerenti l’artrite, ma possiamo considerare tre macro famiglie ai fini della nostra descrizione considerando la osteoartrite meglio nota come artrosi, l’artrite infiammatoria e le malattie extra articolari. Sebbene i nomi assegnati possano trarre in inganno, si tratta in ogni caso di infiammazioni che coinvolgono anche il tessuto circostante.

Come trattare e prevenire l’artrosi: i prodotti più indicati

Partiamo dall’artrosi che rappresenta la forma più frequente di infiammazione alle articolazioni e che è causata dal logorio della cartilagine. Si manifesta in particolare nelle persone in età anagrafica più avanzata ed in particolare nelle donne; l’artrite reumatoide è considerata quella più severa per via della sua forma autoimmune in cui il nostro stesso sistema immunitario interviene contro i suoi tessuti e le articolazioni, generando danni.

Infine per quanto riguarda le malattie cosiddette extra articolari citiamo la tendinite e la borsite; le tendiniti più note sono quelle che caratterizzano ad esempio la pratica di alcuni sport come il classico gomito del tennista o i tendini di Achille per chi pratica sport di sprint oppure il ginocchio del tipico saltatore: in ogni caso abbiamo un utilizzo e una sollecitazione costante ed eccessiva di una certa regione delle articolazioni.

Il tessuto connettivo forma la struttura delle ossa, delle cartilagini, dei tendini e dei legamenti ed è a sua volta costituito da cellule che producono fibre e protoglicani. Collagene, elastina, reticoli rappresentano le fibre mentre i proteoglicani possono essere pensati come molecole che interagiscono con la fibra per determinarne la consistenza e la resistenza. Questa struttura è formata prevalentemente da catene di proteine e zuccheri quali la glucosamina e quest’osservazione è importante per quanto riguarda l’individuazione degli integratori più adatti a salvaguardare la salute delle articolazioni.

Le classiche terapie per la salute articolare richiedono in primo luogo il trattamento dei sintomi utilizzando farmaci antinfiammatori come il cortisone e l’ibuprofene. Con il trascorrere del tempo tuttavia questi medicinali generano effetti collaterali anche molto gravi e quindi è importante prendere in considerazione – soprattutto quando è necessario utilizzo prolungato – principi attivi naturali ma efficaci, decisamente più sicuri per la nostra salute.

La già citata glucosamina può essere somministrata tre volte al giorno e nella misura di 500 mg si è dimostrata estremamente valida nella riduzione dei sintomi dolorosi risultando correlata ad una maggiore presenza di proteoglicani che vengono sintetizzati. L’efficacia di questo integratore risulta ancora superiore in associazione alla condroitina fosfato che riesce a stimolare una maggiore produzione di collagene e inibire gli enzimi che distruggono i proteoglicani.
Queste due molecole naturali sono estremamente efficaci ma da sole non possono contrastare patologie degenerative come l’osteoartrite e quindi è importante tenere in considerazione anche il miglior approccio alimentare possibile che deve essere ricco di antiossidanti, frutta e verdura per creare un ambiente alcalino che contrasti le infiammazioni interne. La vitamina C rappresenta un’altra soluzione supplementare estremamente valida così come la vitamina B5 che essendo precursore del coenzima A aiuta ad esplicare un effetto antinfiammatorio intervenendo sull’assetto ormonale endogeno.