Gli integratori essenziali per la forza e l’aumento della massa

- Scritto da in Culturismo Domande Frequenti Integratori Sport
allenamento per la forza 5x5

Durante i cicli di forza e i cicli di massa, è importante assumere gli integratori giusti. Sul mercato troviamo una scelta molto vasta e si rischia di spendere molto in prodotti che non sono davvero essenziali. In tanti inoltre assumono gli stessi integratori sia durante la definizione che l’ipertrofia, investendo molto denaro e sovraccaricando l’organismo di molecole che in quel momento non servono davvero. È importante quindi individuare delle priorità e comprendere i supplementi da assumere al momento giusto.

Il primo aspetto da valutare è la differenza tra i cicli di forza e dell’ipertrofia che risiede soprattutto nel tipo di allenamento. L’alimentazione e gli integratori possono non essere così differenti soprattutto nell’ambito del culturismo dove anche l’aspetto della forza si rivolge sempre all’ipertrofia. Ad esempio un classico allenamento piramidale 10 8 6 4 è adatto sia sviluppare la forza che a sostenere l’aumento della massa. Tuttavia se consideriamo le caratteristiche di ogni individuo, il tipo di metabolismo coinvolto e i processi di reclutamento delle singole unità motorie, allora diventa possibile individuare anche prodotti più specifici. Vediamoli insieme.

Le nostre migliori offerte NutritionCenter.it

Bcaa 8:1:1 Kyowa 400cpsCrea-Ten 230gGluta Kyowa 500 gr

I migliori supplementi per un ciclo di forza

Ci sono alcuni integratori che chiunque fosse interessato a questi obiettivi dovrebbe testare su di sè. Il primo di questi è in assoluto la creatina, una molecola fondamentale per aumentare le riserve energetiche che stanno alla base di quel metabolismo che viene utilizzato proprio durante gli esercizi di forza ed in particolare entro i primi 10 o 15 secondi di attività fisica.

Un altro attivo molto importante è la caffeina che aiuta ad aumentare la forza attraverso la sua qualità ergogenica e una migliore stimolazione delle vie nervose. Considerando poi anche il ruolo del testosterone, fondamentale per l’induzione delle contrazioni e per la crescita muscolare, anche un testo booster dovrebbe essere preso in considerazione. Il più accreditato dagli scienziati in questo ambito è il tribulus terrestris.

Gli integratori più adatti a sostenere l’ipertrofia

Passiamo al ciclo di ipertrofia che può essere sostenuto attraverso lo stimolo della sintesi di nuove proteine, una diminuzione dei processi catabolici, lo sfruttamento degli ormoni della crescita, del fattore di crescita IGF-1, dell’insulina, del testosterone, senza dimenticare anche la volumizzazione cellulare e la reazione delle fibre muscolari al carico meccanico, l’inibizione della miostatina, la genetica…  Questo interessante (per quanto non ancora esaustivo) elenco vuole dimostrare come sia possibile intervenire su più fronti per sostenere l’aumento della massa muscolare, senza dimenticare quanto sia importante la dieta e la scelta degli alimenti.

Rimanendo nell’ambito degli integratori, anche in questo caso la creatina risulta imprescindibile, soprattutto per la sua attività di volumizzazione delle cellule. In secondo luogo si potrebbe aggiungere glutammina per la sua capacità anticatabolica e come terzo prodotto gli aminoacidi ramificati grazie allo stimolo sulla sintesi di nuove proteine mediato dalla leucina.

È appena il caso di ricordare che gli aminoacidi ramificati sono identificati dalla terna numerica sulla confezione che indica la proporzione degli aminoacidi presenti all’interno. La prima cifra si riferisce proprio alla leucina e quindi maggiore è la presenza della stessa e maggiore sarà l’apporto del supplemento nei confronti dell’aumento della massa muscolare. Isoleucina e valina invece andrebbero assunti preferibilmente prima del workout, per non competere con la leucina e per sfruttare al massimo il potenziale energetico.