Come controllare l’appetito con gli integratori

- Scritto da in Alimentazione Dimagrimento Integratori Notizie e Novità

Troviamo in commercio numerosi prodotti che intervengono sul controllo dell’appetito e che in particolare sono studiati per favorire il processo dimagrante. Gli integratori cosiddetti anoressizzanti che cioè inibiscono l’appetito intervengono sul senso di sazietà o direttamente sul senso di fame. Concentriamoci quindi sui principi attivi di origine vegetale e naturale che aiutano a ridurre l’appetito e quindi introdurre meno cibo, facilitando il percorso di perdita di peso.

Integratori per il controllo dell’appetito: il fieno greco il glucomannano

Il fieno greco appartiene alla famiglia delle leguminose ed i semi essiccati sono la parte più utilizzata di questa pianta. Il fieno greco è ricco di fibra sia solubile che insolubile ma la maggior parte è di tipo idrosolubile. Grazie a questa caratteristica il fieno greco esplica numerosi benefici regolando la glicemia, riducendo il colesterolo e tenendo sotto controllo l’appetito.

Le nostre migliori offerte NutritionCenter.it

Appetite Control BIO 160gPure Synephrine 100cpsSlim & Full 500g

Grazie al fieno greco infatti si rallenta lo svuotamento gastrico e si ritarda l’assorbimento dei grassi e dei carboidrati, generando un senso di sazietà prolungato e un migliore controllo glicemico. 8 g di fibra di fieno greco hanno un impatto importante sulla riduzione dell’appetito, come ha dimostrato uno studio effettuato su persone obese che hanno registrato un superiore senso di sazietà e una riduzione dell’apporto di cibo durante i pasti successivi all’assunzione del integratore.

Per quanto riguarda il dosaggio dei semi interi si suggerisce di iniziare con una quota ridotta di 2 g aumentando gradualmente fino a 5 g in base alla propria tolleranza; per le capsule si parte con una dose da 0,5 g e dopo un paio di settimane, in assenza di effetti collaterali si può incrementare fino ad 1 g.

Il glucomannano è una tra le più efficaci fibre solubili per la perdita di peso che aiuta a ridurre l’appetito e l’apporto giornaliero per quanto riguarda la quantità cibo; il glucomannano inoltre assorbe l’acqua e si trasforma in un gel bypassando i processi digestivi e raggiungendo il colon senza alterazioni. È fondamentale assumerlo insieme ad uno o due bicchieri d’acqua, iniziando con 1 g tre volte al giorno da assumere almeno un quarto d’ora prima del pasto.

Estratto di te verde e acido linoleico per aumentare la sazietà

Anche l’estratto di te verde favorisce la perdita di peso intervenendo in primo luogo attraverso la maggiore ossidazione dei grassi ad opera della caffeina, che aiuta a velocizzare il metabolismo. Forse però non tutti sanno che si tratta di un sostegno importante per inibire l’appetito.

Grazie alle catechine presenti l’estratto di te verde aiuta la perdita di grasso e riduce l’appetito. Per quanto riguarda il dosaggio si raccomanda di non eccedere i 500 mg giornalieri.

L’acido linoleico coniugato blocca la produzione di grasso stimolandone la divisione ed intervenendo così a favore della perdita di peso; tuttavia questa sostanza aiuta anche ad incrementare il senso di sazietà diminuendo altresì l’appetito. In uno studio che ha coinvolto 54 persone per 13 settimane i risultati sono stati molto soddisfacenti e confrontando il gruppo placebo con quello che ha utilizzato l’integratore si è notato chiaramente un minore appetito e una facilità maggiore di saziarsi con meno cibo.

Si tratta di una molecola sicura che non ha riportato effetti collaterali in dosaggi fino a 6 g giornalieri. Questo integratore va preso preferibilmente insieme al pasto in una dose quotidiana variabile da 3 a 6 g complessivi.