Scopri perchè la curcuma può esserti molto utile

- Scritto da in Alimentazione Integratori Notizie e Novità Salute

La curcuma è una spezia di cui si sente molto parlare, specie negli ultimi anni e la si trova molto facilmente nei supermercati così come nelle erboristerie e nelle farmacie. Quest’antica radice si caratterizza per spettacolari effetti benefici sulla nostra salute, riconosciuti universalmente dall’esperienza e dalla scienza in particolare per quanto riguarda il controllo e la riduzione delle infiammazioni.

Per utilizzare al meglio questa spezia si consiglia di distribuirla quotidianamente durante i pasti, compresa la colazione. La curcuma ad esempio può essere aggiunta ad un frullato insieme ad un pizzico di zenzero. Il principio attivo della curcuma infatti viene assimilato ancora meglio se viene consumato insieme a grassi e a un pizzico di pepe o altra sostanza piccante.

Le nostre migliori offerte NutritionCenter.it

Curcumin 500mg 60cpsCurcuma Powder 100gGinger Powder 300g

Curcuma: un integratore utilissimo anche per gli sportivi

Vediamo più nel dettaglio di cosa si tratta: la curcuma è dal punto di vista botanico il rizoma della pianta frondosa dell’omonima Curcuma Longa nota anche come lo “zafferano indiano”, ingrediente imprescindibile nella cucina indiana e nella medicina ayurvedica. Tutti i medici indiani utilizzano la curcuma per rispondere a numerose necessità, dal sostenere la risposta infiammatoria al trattamento delle infezioni, dalla mobilità articolare ai sintomi dell’artrite fino alla congestione nasale, incentivare il miglioramento della digestione e del sistema cardiovascolare eccetera.

La curcuma detiene proprietà antimicrobiche e antimicotiche: viene coltivata non solo in India ma anche in Birmania e in Indonesia, e più in generale nelle regioni vicine ai tropici.
Per consumare la curcuma possiamo scegliere di acquistare integratori specifici oppure può essere comprata direttamente sotto forma di radice, polvere o succo. Si tratta dell’unica fonte alimentare commestibile di curcumina, un composto estremamente ricco di antiossidanti e molecole antinfiammatorie capaci di migliorare la salute di qualsiasi organo del nostro corpo.

La curcuma è anche ricca di minerali come potassio, calcio e ferro, ma anche di vitamina C e vitamine B6: aiuta la depurazione del sangue e lavora come potente agente di contrasto ai antiradicali liberi.
Nella medicina ayurvedica la curcuma viene utilizzata per migliorare la salute del fegato, dei polmoni e del cuore, del sistema nervoso e della circolazione. Viene assorbita al meglio se viene consumata insieme ad alimenti grassi e piccanti come ad esempio il pepe nero oppure lo zenzero che la rendono maggiormente biodisponibile.

Come integrare la curcuma durante i pasti

Ecco alcune idee per utilizzare la curcuma a tavola:

  • se vi piace la colazione all’inglese o comunque salata, potete aggiungere la curcuma al burro per far soffriggere le uova, senza dimenticarsi di una spolverata di pepe macinato fresco per massimizzare l’assimilazione della spezia;
  • per una colazione dolce si può preparare un porridge di avena con latte, zenzero e a piacere frutta secca, cannella e miele;
  • la curcuma può essere aggiunta allo zenzero per aromatizzare il pancake proteico, il latte oppure nel tè del mattino (anche in questo caso insieme a un filo di latte per aggiungere una parte più ricca di grassi).

Per quanto riguarda gli integratori disponibili in commercio si consiglia di valutare attentamente il contenuto specifico del supplemento di curcuma poiché per migliorarne la biodisponibilità dovrebbe essere presente come già detto una fonte che ne aumenti l’assimilazione – ad esempio il pepe nero. Diversamente dovremo provvedervi noi direttamente al momento dell’assunzione, associando il prodotto ad altre fonti adeguate.