Tirosina e Guggulsteroni per dimagrire

- Scritto da in Dimagrimento Integratori

Nell’approfondimento di oggi ci occupiamo di integratori dimagranti ed in particolare di guggulsteroni e tirosina. Vale la pena di specificare sin da ora che l’utilizzo di questi prodotti risulta efficace accompagnato da una dieta calibrata e da un adeguato programma di attività fisica. Solo in questo modo le sostanze contenute nei supplementi potranno amplificare al massimo le proprie potenzialità.

I guggulsteroni, noti da tempo presso la disciplina ayurvedica, provengono da una pianta indiana e araba dalla cui resina sono estratti. Tali elementi sono benefici per il nostro corpo e sono stati applicati storicamente nella medicina più antica: bastano 12 settimane per ridurre il colesterolo totale e i trigliceridi nel sangue fino al 30%. Inoltre i guggulsteroni esercitano un’attività protettiva sulla mucosa gastrica e aiutano a raggiungere i propri obiettivi dimagranti.

Le nostre migliori offerte NutritionCenter.it

Guggul Force 200cpsT3 90cpsL-Tyrosine 120cps

Essi infatti intervengono sulla tiroide ottimizzando i livelli di T3, accelerando il metabolismo e riducendo il colesterolo. I culturisti li utilizzano per migliorare l’attività della tiroide, aumentare il metabolismo basale e quindi il dispendio di calorie a riposo, – quindi anche in tempi distanti dall’allenamento.

Possiamo trovarli in commercio da soli come tintura madre o insieme ad altre miscele, ricordandoci di consultare il nostro medico di riferimento se nel frattempo stiamo seguendo un’altra terapia farmacologica, se soffriamo di allergie o in caso di patologie preesistenti.

Tirosina, aminoacido dimagrante

Il nostro corpo ricava tirosina dalla dieta o producendola autonomamente risultando fondamentale per sintetizzare dopamina, adrenalina e noradrenalina, ossia la categoria delle catecolamine. Questi elementi sono importantissimi nei nostri processi di adattamento allo stress sia psicologico sia fisico, come accade ad esempio con allenamenti regolari e impegnativi.

La tirosina aiuta quindi a mantenere la concentrazione e soprattutto è precursore di un altro ormone iodato che determina un metabolismo più veloce, la tiroxina. La tirosina acetilata è la forma attualmente ritenuta più efficace in commercio e si consiglia di assumerla dai 500 ai 1000 mg tre volte al giorno prima dei pasti principali – e consultando il medico in caso di terapie farmacologiche e qualora si soffra di mal di testa perché potrebbe contribuire al loro aumento nei soggetti predisposti – .

Vale la pena di ricordare che per ottenere risultati dimagranti dobbiamo impostare ogni giorno un bilancio calorico negativo ossia assumere meno calorie rispetto a quelle bruciate: si tratta di un principio imprescindibile per raggiungere il proprio obiettivo di una migliore composizione corporea a scapito dei grassi.