Le proteine del riso: adatte anche alla fase di massa

- Scritto da in Culturismo Integratori Salute Sport

Anche se il riso contiene solo 7 g di proteine ogni 100, si tratta di una fonte proteica di buona qualità perché il suo valore biologico risulta tra i più elevati rispetto la categoria dei cereali e si aggira intorno a 69. Questo valore equilibra l’apporto reale che il nostro organismo assimila (sempre confronto agli altri cereali) ed è importante ricordare che l’indice di valore biologico è un fattore di valutazione che più alto è e maggiore risulteranno quantità, qualità e varietà di aminoacidi essenziali che il nostro corpo andrà a ricevere.

La prima osservazione importante è che per ottenere un completo corredo di aminoacidi le proteine del riso preferibilmente integrali vanno assunte insieme a altre proteine di origine vegetale come ad esempio quelle del pisello e della canapa: in questo caso parliamo di una triade che andrà a rifornire il nostro corpo di tutti gli aminoacidi necessari.

Le nostre migliori offerte NutritionCenter.it

Vegan Rice Protein 1KgRice Protein 1kgRice Protein 500g

I benefici delle proteine del riso per la massa

Le proteine del riso sono la base di numerose miscele di integratori dedicati a tutti i regimi di dieta. In primo luogo esse contribuiscono alla crescita muscolare e al mantenimento della massa magra pur non essendo correlate, a differenza di quelle del siero, ad un aumento diretto del fattore di crescita.

Le proteine del riso possono essere assunte sia dopo l’allenamento sia durante il resto della giornata per favorire il raggiungimento della quota proteica quotidiana. Sappiamo infatti che alla base della crescita muscolare è necessario introdurre più calorie rispetto a quelle bruciate e una buona quota di queste deve essere rappresentata da proteine di qualità in funzione del peso corporeo.

Un altro vantaggio delle proteine del riso è che esse non contengono nè lattosio, nè glutine e nè colesterolo. Si tratta di una fonte vegetale che risulta estremamente adatta a tutte le persone con intolleranze e che seguono regimi dietetici vegetali o vegetariani. Anche per chi soffre di celiachia o è semplicemente intollerante al glutine, le proteine del riso risultano molto digeribili e dal sapore tendenzialmente neutro che consente loro di essere miscelate tranquillamente con altri prodotti, frutta o aromi come la cioccolata e il caffè.

Dal punto di vista degli aminoacidi contenuti le proteine del riso contengono tutti gli aminoacidi sia essenziali che non essenziali per la riparazione muscolare e offrono 24 g di proteine ogni 30 g di prodotto con un buon contenuto di fibre che favoriscono lo svuotamento gastrico. Come accennato tuttavia, per le proporzioni dei vari aminoacidi è bene associare le proteine del riso ad altre fonte vegetali come la già citate canapa e le proteine del pisello.

Proteine del riso e assorbimento

I tempi di assimilazione delle proteine del riso sono tra le proteine non casearie quelle più facilmente assorbite dal nostro organismo anche rispetto a quelle della soia e di altre fonti vegetali. Questo significa che le proteine del riso sono molto adatte per il recupero e la ricostruzione della muscolatura anche dopo i workout più intensi.

Di solito  le proteine vengono estratte attraverso macinatura a umido dei chicchi integrali germogliati che possono essere lasciati fermentare per essere poi filtrati e lavorati a livello enzimatico. Tuttavia le modalità di estrazione e lavorazione possono variare a seconda del produttore.

Le proteine del riso non sono oggetto di particolari controindicazioni tuttavia quello che dobbiamo ricordare è che solo nelle proteine del riso integrale è presente rispetto al riso bianco l’aminoacido essenziale triptofano.

Quando acquistiamo le proteine del riso quindi è bene tenere in considerazione tutto il profilo nutrizionale offerto dal prodotto accertandoci che sia completamente realizzato base di proteine integrali senza l’aggiunta di altre fonti da noi non desiderate.