Integratori per testosterone, effetti benefici ed effetti indesiderati

- Scritto da in Domande Frequenti Integratori Salute
effetti secondari integratori testosterone

Chi pratica sport conosce bene l’importanza del testosterone, un ormone anabolico tipicamente maschile – ma che in percentuale molto inferiore interessa anche le donne. Questo ormone viene prodotto a livello genitale ed è influenzato dall’ipofisi. La produzione di testosterone osserva i ritmi circadiani e raggiunge il suo picco maggiore nelle prime ore del mattino, intorno alle tre di notte, andando a diminuire progressivamente nelle successive ore del giorno. Nel nostro corpo la sua sintesi inizia dal colesterolo.

Testosterone libero e legato: cosa cambia

Di tutto il testosterone che produciamo solo una minima porzione si trova libera nel sangue perché per il 98% la molecola è legata a proteine del plasma come ad esempio l’albumina e le globuline degli ormoni sessuali che lo disattivano temporaneamente. A seconda del metabolismo e delle richieste organiche una parte dei legami può rilasciare il testosterone libero di raggiungere le cellule destinatarie.

Le nostre migliori offerte NutritionCenter.it

Battery Testo 120cpsTribulus Maximus 90cpsZM8 Zinc Magnesium 90cps

Quando nel flusso ematico troviamo una percentuale eccessiva di testosterone il corpo lo neutralizza attuando una sua conversione in estradiolo attraverso una reazione che coinvolge il sistema nervoso e i tessuti grassi. L’estradiolo inibisce a sua volta una nuova produzione di testosterone e limita la sintesi dell’ormone già a partire dai testicoli.

Da questa breve descrizione emergono due fattori di assoluto interesse: innanzitutto che gli esami classici di laboratorio possono rilevare solamente il testosterone complessivo e non la quota libera. Il secondo aspetto è che una presenza eccessiva di testosterone induce effetti opposti a quelli sperati perché l’estradiolo andrà ad aumentare il grasso in alcune zone del corpo, proprio come succede nei casi di ginecomastia.

Sintesi di testosterone ed età anagrafica

Il testosterone influenza qualsiasi aspetto della vita e ogni fase della stessa: nel periodo prima della nascita determina lo sviluppo degli organi genitali esterni, nell’età che precede la pubertà influisce sul carattere e il comportamento, nell’età dello sviluppo aiuta a completare la maturazione sessuale, la crescita, l’aumento della massa, la libido. Quando si diventa adulti, questo ormone è ovviamente rilevante dal punto di vista comportamentale, sessuale e continua ad influenzare la massa.

Allenamento e testosterone: ecco come sono collegati

Sappiamo che la massa magra aumenta in funzione del testosterone presente nel sangue ed alcuni atleti cercano di incentivare questa percentuale utilizzando sostanze illecite. Tuttavia per tutti gli atleti natural è estremamente interessante sapere che grazie all’attività fisica ad alta intensità, con esercizi mirati e l’utilizzo di integratori naturali e sicuri è possibile ottenere ottimi risultati in tal senso.

Molti studi hanno tra l’altro dimostrato che se durante il workout coinvolgiamo tutto il corpo, aumentano i recettori che incentivano una maggiore concentrazione di testosterone, sostenendo in maniera concreta la sintesi di nuove proteine e quindi la costruzione di massa.

L’aumento del testosterone consente di aumentare anche la forza, l’intensità degli allenamenti, il reclutamento motorio, evita l’adattamento organico e quindi scongiua le temute fasi di stallo. Assumendo quindi integratori per il testosterone possiamo sicuramente amplificare tutti i benefici che derivano dalla giusta presenza di questo ormone nel sangue.

Tuttavia allo stesso tempo è bene conoscere anche cosa succede quando la quota di testosterone diventa eccessiva: il corpo infatti come abbiamo visto la neutralizza e pone in atto processi che portano il corpo ad effetti indesiderati come ad esempio l’aumento di grasso cellulare. Attenendosi alle istruzioni presenti nelle etichette e acquistando integratori sicuri e naturali, scongiuriamo questo problema alla radice, evitando tutti i pericoli per la salute che possono invece derivare dall’assunzione di sostanze non solo dannoese ma anche illecite.