Cosa sono i telomeri e come sono correlati al nostro invecchiamento cellulare

- Scritto da in Culturismo Notizie e Novità Salute
attivita fisica aerobica, pesi e longevita

Un telomero è la parte finale di un cromosoma costituita da DNA ripetuto che protegge l’estremità dal deterioramento o dalla fusione con altri cromosomi vicini. Ogni telomero ha un ruolo determinante nella conservazione delle informazioni durante la duplicazione cromosomica e ad ogni replicazione subisce un accorciamento.

Gli scienziati ritengono che il progressivo accorciamento di questi telomeri sia correlato all’invecchiamento cellulare. Un telomero quindi ci può consentire di stimare l’età funzionale di una cellula; si è inoltre scoperto che questi elementi possono allungarsi o accorciarsi a seconda dello stile di vita e quindi dell’attività fisica.

Le nostre migliori offerte NutritionCenter.it

Vitamin E-1000 IU 50cpsCoenzima Q10 50mg 100cpsMultivit 120cps

Ricerca scientifica, telomeri ed etè cellulare

In uno studio del 2009 è stato notato che maratoneti di mezza età avevano telomeri molto più lunghi rispetto alle persone della medesima età che conducevano uno stile di vita non attivo. I telomeri di questi atleti erano in termini di lunghezza molto simili a quelli di giovani sani. Tale studio in realtà mostrava che queste persone che correvano possedevano telomeri estesi non necessariamente che l’esercizio fosse la causa di questa positiva condizione.

Ecco allora che gli scienziati coinvolti in questo studio ne hanno condotto un successivo 9 anni dopo per testare se effettivamente l’attività fisica potesse essere capace di intervenire sulla lunghezza dei telomeri e quindi sull’invecchiamento cellulare in funzione dell’attività fisica. A tale scopo sono stati reclutati 124 soggetti di mezza età di entrambi i sessi in buono stato di salute protagonisti di una vita sedentaria, testandone la capacità aerobica e i valori ematici per misurare della lunghezza dei rispettivi telomeri dei globuli bianchi.

Dopo queste valutazioni si sono formati due gruppi di cui quello di controllo che ha continuato la propria vita normalmente mentre il gruppo attivo ha iniziato seguire un programma di allenamento tre volte a settimana, chi di camminata veloce o jogging, chi di Interval Training ad elevata intensità, chi di allenamenti con circuiti di forza seguendo un workout con i pesi.

Intensità di allenamento, tipo di attività fisica

I risultati dopo 6 mesi di test hanno evidenziato che la pratica dell’attività fisica di qualsiasi genere favoriva la forma aerobica ma c’erano molte differenze a livello molecolar: chi aveva praticato jogging o esercizi ad alta intensità aveva telomeri molto più lunghi nei globuli bianchi rispetto all’inizio dell’indagine mentre l’allenamento coi pesi non ha fornito i medesimi risultati, mostrando telomeri più simili rispetto al gruppo di controllo sedentario.

La differenza in termini di risultati potrebbe riguardare l’intensità, valutando che la frequenza cardiaca media era più bassa rispetto ai soggetti che correvano, riducendo quindi il flusso di sangue e la risposta fisiologica dei vasi sanguigni. L’allenamento coi pesi avrebbe meno impattato sulla produzione di ossido nitrico che si ritiene influenzi l’attività di allungamento dei telomeri.

Tuttavia questo non significa necessariamente che allenarsi coi pesi non contrasti l’invecchiamento: come le altre attività fisiche, l’allenamento coi pesi ha migliorato la forma fisica dei soggetti e questo indicatore è estremamente importante per la longevità nonché per lo sviluppo della forza. Una buona soluzione quindi potrebbe essere quella di seguire diverse forme di attività fisica in modo da prolungare il nostro benessere a tutti i livelli approfittando dei benefici che possiamo trarre dalle varie tecniche di allenamento.