CLA acido linoleico: i miracoli di un grasso

- Scritto da in Culturismo Dimagrimento Integratori
CLA per palestra, migliorare composizione corporea

L’acido linoleico dal punto di vista chimico è un acido grasso presente in molti cibi che troviamo di norma sulle nostre tavole come gli oli vegetali, la carne, i prodotti caseari e il latte (soprattutto in quelli non degrassati). Insieme all’acido linolenico rappresenta uno dei due acidi grassi essenziali con la differenza che l’acido linoleico è un esponente degli omega sei, ossia appartiene agli acidi grassi saturi.

Nella sua forma coniugata in cui le molecole sono disposte diversamente, forma un isomero con funzioni chimiche amplificate rispetto alla forma tradizionale e proprio in tale formula si trova prevalentemente nei derivati animali.

Le nostre migliori offerte NutritionCenter.it

CLA Fusion 90cpsCLA Slim Factor Tonalin 120cpsCLA 1000mg 90cps

CLA acido linoleico, dalle fonti ai benefici

Tra le fonti da cui questo supplemento viene ricavato si ricorda in particolare l’olio di girasole cui fanno riferimento anche tanti studi scientifici. Gli scienziati hanno recentemente sviluppato processi per la conversione dell’acido linoleico nella sua forma coniugata anche a partire dalle fonti vegetali e questo consente a chiunque di consumare dosaggi corretti di questo integratore e di sfruttarne tutti benefici.

Le potenzialità dell’acido linoleico sono davvero interessanti perché esso favorisce l’aumento della massa e quindi del tessuto muscolare, agevola la perdita di grasso, aumenta la termogenesi ossia il dispendio di calorie in condizioni di riposo, previene i tumori e ha grandi potenzialità antiossidanti.

Le proprietà antitumorali che vengono ascritte a tale molecola sono ricondotte principalmente alla sua attività antiossidante e ad una sua capacità di modulare gli agenti cancerogeni, intervenendo sulla produzione di diverse prostaglandine. Il CLA inoltre è molto importante per la crescita muscolare poiché interviene aumentando i livelli dell’ormone della crescita, consentendo non solo guadagni di massa ma anche di forza, e coadiuvando allo stesso tempo la perdita di grasso. Grazie ad alcune delle prostaglandine sulla cui produzione tale molecola interviene, migliora anche la circolazione sanguigna e l’irrorazione dei capillari sia verso i muscoli che verso il tessuto adiposo, amplificando non solo la capacità muscolare ma anche la mobilitazione dei lipidi a scopo energetico.

Come utilizzare CLA acido linoleico

Le conseguenze e i benefici più interessanti legati all’assunzione di acido linoleico sono legati alla perdita di peso e all’aumento del dispendio calorico intervenendo su un incremento della termogenesi.

Per quanto riguarda le modalità di utilizzo anticipiamo subito che si tratta di un integratore sicuro ma che in caso di sovra-dosaggio può generare sintomi fastidiosi a livello gastrointestinale: è quindi importante attenersi alle indicazioni del proprio specialista e a quanto evidenziato nelle etichette dei prodotti.

Come ogni supplemento, i risultati individuali possono variare, ma l’efficacia della molecola non è in discussione: per quanto riguarda il suo utilizzo nell’ambito di un programma dimagrante, vi consigliamo di provarlo in abbinamento ad altri integratori con cui lavora in perfetta sinergia come ad esempio l’estratto del te verde.

Parlando del dosaggio raccomandato, la letteratura scientifica indica dai 3 ai 5 g quotidiani evidenziando benefici già dopo uno o due mesi di assunzione, in funzione delle caratteristiche del soggetto. Risultando impossibile assumere una sufficiente quantità attraverso la dieta, l’efficacia benefica di questa molecola si può manifestare in maniera decisamente più evidente grazie all’utilizzo di supplementi naturali.