Acerola e acai: scopriamo le caratteristiche dei superfood

- Scritto da in Alimentazione Integratori Notizie e Novità Salute

I super food sono alimenti così definiti per le loro qualità benefiche sulla salute dell’uomo, imputabili alle caratteristiche nutrizionali e chimiche. Questi cibi vengono chiamati anche alimenti funzionali o nutraceutici.

Iniziamo l’approfondimento odierno parlando dell’acai, un frutto originario della foresta pluviale della Amazzonia che curiosamente rappresenta l’unico posto in cui le palme riescono a produrre questi frutti. Si tratta di frutti selvatici che assomigliano al mirtillo, caratterizzati da un’eccezionale presenza di fibre, sali minerali, antiossidanti, vitamine e acidi grassi omega 6 e 9. Le ricerche scientifiche condotte su tale frutto hanno dimostrato che si tratta di uno dei cibi in assoluto più nutrienti e fortificanti in natura.

Acai, antiaging 10 volte più potente dell’uva nera

La sua polpa è 10 volte più ricca di antiossidanti rispetto all’uva nera e contribuisce per questo a rallentare l’invecchiamento cellulare. Grazie alla sua composizione chimica è ritenuta uno strumento importante per il trattamento di disfunzioni infiammatorie come l’artrite e dei disordini circolatori, rafforzando inoltre le membrane cellulari ed attivandosi come importante agente antietà.

In particolare sembra che l’acai riesca anche ad esercitare un effetto antiobesità e a prevenire la sindrome metabolica che caratterizza condizioni di sovrappeso, ipertensione e intolleranza ai carboidrati. In più, grazie alla presenza di acidi grassi, questo super cibo aiuta contrastare la frazione cattiva di colesterolo e aiuta gli omega tre che assumiamo attraverso il cibo o gli integratori ad entrare meglio delle membrane cellulari, rendendole più elastiche e recettive.

Le fibre presenti sostengono la funzione digestiva e i processi dimagranti. Utilizzato insieme al guaranà, ricco di caffeina, contribuisce a migliorare l’energia disponibile e il focus mentale, tant’è che si tratta di una sinergia ampiamente utilizzata negli sport in cui è necessaria una elevata e continua concentrazione (come la Capoeira, il Brasilian Ju-Jitzu…).

Acerola, super food ricchissimo di vitamina C

La acerola è un frutto noto per essere un importante apportatore di vitamina C ma anche di altri micronutrienti tanto da essere utilizzato non solo in ambito alimentare ma anche nella cosmesi antinvecchiamento. L’albero di questo frutto si sviluppa fino a un’altezza di 5 m sotto forma di arbusto mentre i frutti assumono un caratteristico colore rosso e possono raggiungere un diametro di poco superiore a 1 cm.

Anche in questo caso parliamo di un prodotto originario della Amazzonia ed anche delle isole Antille. Il gusto piacevole dell’acerola, frutto morbido e succoso ha reso possibile un’ampia diffusione in Brasile, dove è comune quanto il succo di arancia in America!

La concentrazione di vitamina C è elevatissima, 28 volte superiore rispetto quella di un limone. Oltre all’acido ascorbico troviamo anche carotene, riboflavina, niacina, tiamina, ferro, fosforo, calcio, fibre. Grazie all’elevata presenza di vitamine la ricerca sia scientifica che cosmetologia hanno dedicato numerose indagini sulla cura della pelle e i trattamenti antietà.

L’acerola svolge una funzione astringente, controlla le infezioni, sostiene il sistema immunitario, contrasta i radicali liberi ed è adatta anche per il trattamento dei sintomi da raffreddamento e per tutti i problemi correlati all’apparato respiratorio nonchè per la salute del fegato. Ricordiamo inoltre che la vitamina C è fondamentale per la sintesi del collagene, degli ormoni e per la rigenerazione dei tessuti, per prevenire l’anemia e per migliorare l’assorbimento del ferro