A cosa serve la L-arginina

- Scritto da in Domande Frequenti Integratori

Anche se gli scienziati sono riusciti a distinguere e descrivere oltre trecento diversi aminoacidi, solo 20 di questi si trovano nelle proteine dei mammiferi. La struttura principale delle proteine umane nasce proprio dalle combinazioni di questi 20 aminoacidi la cui sequenza è definita dal DNA. L’arginina è dunque proprio uno di questi mattoni organici che contiene al suo interno sia un gruppo amminico che un gruppo acido.

La L-arginina è definita come un aminoacido semi essenziale perché di solito gli adulti non hanno difficoltà nel sintetizzarlo a livello endogeno anche se nella prima infanzia i bambini non possono produrne in sufficienti quantità. Per questo è importante che l’aminoacido sia presente nell’alimentazione, risultando fondamentale in tutti i processi legati alla crescita. L’arginina infatti è tra tutti gli aminoacidi quello più importante nella sintesi delle proteine e della carnitina.

Le nostre migliori offerte NutritionCenter.it

Arginina AAKG 1000 100TabArginina HCL 210gArginina+Orinitina 250cps

Sono numerosi gli alimenti che contengono questo aminoacido, dalla carne ossa alla bianca, dai pesci al latte materno, dai latticini alla frutta secca, dal riso alla avena, dal grano saraceno al mais. Ogni giorno dovremo cercare di introdurre fra i 3 g e i 5 g di L-arginina complessivi.

Sintesi proteica, detossificazione e energia: il ruolo dell’arginina

Per una corretta sintesi proteica, essa è indispensabile in qualità di precursore dell’ossido nitrico e delle poliammine, risultando componente essenziale nella sintesi degli acidi nucleici e per gli uomini anche nelle membrane cellulari degli spermatozoi.

In condizioni di stress, infezioni e nelle fasi di postintervento, la richiesta di L-arginina aumenta ulteriormente e somministrando questo supplemento si riducono le conseguenze dei traumi e delle operazioni, migliorando la cicatrizzazione dei tessuti e riducendo i dolori. L’arginina inoltre è coinvolta nel processo di eliminazione dell’ammoniaca, nella sintesi del DNA e della creatina.

Una volta che l’arginina entra nel nostro corpo viene assorbita nell’intestino, e trasportata da apposite cellule condivise da altri aminoacidi quali istidina e lisina. Con questi quindi si crea una sorta di competizione per le molecole di trasporto ed è quindi fondamentale non integrare in maniera massiva tutti e tre questi aminoacidi contemporaneamente.

L’arginina può essere utilizzata per la produzione di glucosio e glicogeno e in caso di necessità essere utilizzata immediatamente a scopo energetico.

Altre funzioni dell’arginina e dosaggi

L-arginina è importante anche nella mitosi delle cellule ossia il loro processo di divisione, nella guarigione delle ferite, e la qualità del sistema immunitario e nel catabolismo dei corpi che contengono ammoniaca. Essa non è solamente una possibile fonte energetica immediata ma anche un efficace sostegno nei problemi di disfunzione erettile, grazie al suo intervento sulla maggiore vasodilatazione dei vasi.

A tale scopo potrebbe essere integrata per cicli di tre mesi nella misura di 1 o 2 g, considerando che altrettanta verrà assunta attraverso il cibo. Per quanto riguarda gli sportivi, l’arginina è presente nella maggior parte delle formule proteiche in una misura compresa tra 0,5 e 1 g al giorno. A queste dosi non sono normalmente collegati effetti collaterali che i soggetti più sensibili potrebbero manifestare sotto forma di mal di testa, ipotensione, herpes.

Un supplemento a base di L-arginina va utilizzato rispettando le indicazioni in etichetta e i suggerimenti del proprio specialista nell’ambito di una dieta equilibrata e una regolare attività fisica.