Supplementi naturali per la concentrazione dello sportivo

- Scritto da in Integratori Notizie e Novità

Nell’ultimo decennio stiamo riscoprendo le basi dell’alimentazione come aspetto fondamentale per un migliore stato di salute: le conoscenze attuali ci permettono di descrivere alcune sostanze che più di altre sono capaci di incidere positivamente sul nostro benessere. Anche per quanto riguarda lo sport sembrano giunti al tramonto quei tempi in cui ci si imbottiva di sostanze per così dire alternative al fine di migliorare la propria prestazione atletica.

Una curiosità storica ci racconta che già al tempo degli antichi romani c’era l’abitudine presso i gladiatori di assumere cibi ritenuti energetici prima dello spettacolo così come non tanti anni fa alcuni pugili praticavano il digiuno poco prima della gara nutrendosi solamente di sangue bovino (ed i risultati sul ring erano tutt’altro che soddisfacenti!)

Le nostre migliori offerte NutritionCenter.it

Guarana BIO Powder 125gGuarana 60cpsGuaranà 1000 90tab

Come aumentare la concentrazione grazie agli attivi naturali

Oltre alle categorie di integratori classificati per la spinta energetica e per l’aumento massa, c’è una terza famiglia che risulta rispetto queste più trascurata e che riguarda quelle sostanze che aiutano a migliorare la concentrazione.Questo aspetto seppur sottovalutato è invece molto importante perchè consente all’atleta di esprimersi al massimo delle sue potenzialità personali.

La prima di queste sostanze è sicuramente la caffeina che per la sua efficacia e per il suo forte impatto sul sistema nervoso era annoverata fino a pochi anni fa tra le sostanze proibite, considerando dosaggi particolarmente elevati. Questa molecola è dal punto di vista chimico un alcaloide che viene estratto da alcuni vegetali e che il nostro corpo è in grado di assorbire piuttosto velocemente: già entro 15 minuti dall’ingestione la caffeina compare nel sangue e vi rimane per un arco di tempo variabile tra i 40 e gli 80 minuti.

Il quantitativo suggerito a sostegno della performance secondo uno studio varia da 200 a 300 mg di caffeina che per gli amanti del classico caffè corrispondono a circa 2 tazzine. Con tale quantitativo siamo tutelati anche dai vari effetti collaterali seppure permanga il consiglio generale di non assumere caffeina a ridosso delle ore di sonno poiché potrebbe interferire sulla qualità del riposo stesso.

Nell’ambito degli sport anaerobici l’utilizzo della caffeina è positivamente correlato a una migliore performance soprattutto nei soggetti più allenati: anche i principianti possono osservare dei vantaggi dalla assunzione di questo attivo tuttavia in misura inferiore.

Uno studio infatti aveva preso in considerazione soggetti allenati che avevano ricevuto una somministrazione di 5 mg per ogni chilo di peso: la potenza anaerobica espressa era decisamente superiore rispetto al gruppo di controllo che aveva invece assunto un placebo. La prestazione oggettiva migliora in media del 10% così come riscontrato da centinaia di studi inerenti la somministrazione di caffeina nello sport.

Un’alternativa al caffè per aumentare la concentrazione degli sportivi

Il guaranà è un principio attivo correlato all’aumento della concentrazione che viene estratto da una pianta rampicante che cresce nelle regioni dell’Amazzonia ed è molto conosciuta dagli indigeni che la utilizzano per migliorare la loro velocità e la resistenza durante la caccia.

Questa pianta per via del suo contenuto di caffeina che può raggiungere il 7% viene talvolta erroneamente con il caffè. La scienza sta dedicando al guaranà numerose ricerche scoprendo altresìun interessante contenuto di saponine e polifenoli. Un altro aspetto interessante del guaranà è la sua capacità d’intervenire migliorando l’affaticamento, l’umore e la reattività. Esso inoltre è un importante principio attivo termogenico che aiuta la mobilitazione dei grassi che vanno favorire i rifornimenti energetici incentivando una migliore composizione corporea.