Vitamine e sali minerali: le proprietà di calcio, zinco e magnesio

- Scritto da in Integratori
vitamine minerali calcio zinco e magnesio

Vitamine e sali minerali sono micronutrienti essenziali per la nostra sopravvivenza e rappresentano una forma di integrazione diffusamente praticata, anche da chi non si dedica ad uno sport in particolare. Basti ad esempio ricordare le bevande energetiche colorate, i pluri reclamizzati supplementi in compresse effervescenti e così via. Solitamente le vitamine sono introdotte sotto forma di mix, si parla quindi di multivitaminici che contengono diverse tipologie di vitamine più eventualmente il contributo dei sali minerali. Queste sostanze non possono essere sintetizzate dal corpo e quindi vanno assunte attraverso l’alimentazione (frutta e cibo crudo in generale): qualora l’alimentazione non sopperisse al fabbisogno quotidiano, è opportuno valutare una integrazione esterna.

L’assunzione di multivitaminici è di solito legata ad una volontà di rinforzare il sistema immunitario o per bilanciare le sostanze utilizzate e perse durante l’attività fisica, ma sali minerali e vitamine sono importanti anche in relazione ad altre situazioni che ci riguardano continuamente. Ad esempio in estate ci si espone più spesso ai raggi del sole e l’integrazione di antiossidanti come vitamina C ed E limita in maniera efficace la presenza dei radicali liberi (che sono ritenuti una delle cause dell’invecchiamento precoce).

Le nostre migliori offerte NutritionCenter.it

ZMA Hardcore 120cpsCalcium & Magnesium 120cpsAnimal Pak 44pack

Vitamine e sali minerali in palestra

Chi pratica fitness o è appassionato di body building, deve conoscere bene l’importanza di questo tipo di supplemento: vitamine e sali minerali sono importanti alleati dell’ipertrofia e della perdita di tessuto adiposo e contribuiscono a mantenere in salute lo sportivo sia dal punto di vista della preparazione fisica, sia della reattività mentale.

La vitamina C e la E come accennato hanno una importante funziona antiossidante, aspetto rilevante in uno sport di potenza che stressa la struttura psicofisica dell’atleta inducendo una maggior presenza di radicali liberi. Grazie a queste vitamine si rallenta l’invecchiamento cellulare e si prevengono malattie ed infortuni. Le vitamine del gruppo B invece sono importanti per la produzione di energia, la reattività neuronale (prontezza di riflessi) e per il metabolismo delle proteine, dei grassi e dei carboidrati. Il retinolo, meglio noto como vitamina A è forse la vitamine più importante per chi pratica il body building poichè viene anche definita “vitamina della crescita”: grazie al retinolo si esplica tutto il potenziale plastico delle proteine e recenti studi hanno evidenziato che il fabbisogno di tale micronutriente è tanto superiore quanto più si pratica sport.

Vitamine e sali minerali: zinco, magnesio e calcio

Solitamente assunti insieme nell’integratore ZMA nella loro forma più biodisponibile (zinco monometionina aspartato e magnesio aspartato), hanno il compito di stimolare la produzione di testosterone e IGF1. In ogni capsula si possono trovare zinco, magnesio e vitamina B6. L’attività anabolica dello ZMA è stata dimostrata da diversi studi e la presenza del magnesio è particolarmente importante perchè la dieta tradizionale ne è spesso carente. Lo ZMA quindi è perfetto per lo sportivo e i suoi obiettivi di allenamento ma anche per almeno della metà del resto della popolazione che non assume questi minerali a sufficienza con l’alimentazione.
Il momento ideale per assumere zinco e magnesio è prima di andare a dormire e a stomaco vuoto: in questo modo si ottimizza lo stimolo della secrezione di testosterone che durante le prime ore di riposo raggiunge il suo picco fisiologico.

Parlando di vitamine e sali minerali, resta da definire il ruolo del calcio: la sua funzione è fondamentale soprattutto per chi (come un body builder) segue una dieta ricca di proteine. Di seguito sono elencate le sue proprietà:

  • contribuisce allo sviluppo e al mantenimento della densità ossea
  • partecipa alla regolazione della contrazione muscolare
  • regola il battito cardiaco
  • interviene nel metabolismo del ferro
  • attiva il metabolismo delle proteine poichè interviene sull’enzima tripsina che trasforma la proteina in peptone