Tre consigli efficaci per un fisico scolpito nel marmo

- Scritto da in Dimagrimento
fisico scolpito nel marmo in 4 settimane

Sono anni che ti alleni ma non sei ancora riuscito a raggiungere un livello di definizione muscolare come hai sempre desiderato? Segui questi tre semplici ma efficaci consigli e in poche settimane vedrai i tuoi addominali come fossero scolpiti nel denso granito. Prima però di iniziare a vedere gli specifici argomenti, dobbiamo fare una doverosa precisazione.

Sebbene quello che stai per scoprire corrisponde a verità e ti porterà a diminuire il tuo grasso corporeo veramente in poco tempo, la prima cosa di cui devi armarti è la determinazione e la costanza nell’applicare le seguenti strategie.

Le nostre migliori offerte NutritionCenter.it

T3 180cpsGuggulipid 500mg 100cpsLipo-6 Black 120cps

Dieta ipocalorica, aerobica e integratori bruciagrassi

Iniziamo dal fondo: il requisito essenziale da soddisfare per avviare la demolizione dei tessuti adiposi è il bilancio calorico negativo. Si tratta cioè di assumere, nell’arco di una giornata, una quantità di energia inferiore rispetto a quella consumata con la normale routine di tutti i giorni e con l’allenamento. Allo scopo di comprendere meglio come raggiungere detto bilancio dovrai prima capire qual è il livello del tuo metabolismo basale, cioè di quante calorie il tuo organismo necessita per svolgere le funzioni necessarie alla vita. Oltre questo, andrà aggiunta anche una quota di calorie relative al tuo LAF (livello di attività fisica) che rappresenta la tipologia di vita che conduci dunque il tipo di lavoro e di allenamento svolto.

Una volta compreso qual è il tuo bilancio calorico dovrai renderlo negativo sottraendo circa un 15%. Sul web potrai facilmente reperire tutte le formule matematiche necessarie che possono dare un’idea piuttosto precisa dei valori calorici cui dovrai fare riferimento. Dunque questo è il primo passo da compiere per un dimagrimento efficace in poco tempo.

Qui subentra l’allenamento e nello specifico l’aerobica: aggiungere al tuo workout con i pesi anche delle sessioni di allenamento aerobico, renderà di più facile raggiungimento il bilancio calorico negativo e ti permetterà di mangiare di più, cosa che si ripercuote in modo positivo sull’umore e sull’eventuale produzione di cortisolo derivante dallo stress indotto dalle pesanti restrizioni alimentari.

Ricorda che al fine di ottenere il massimo risultato dalla sessione di aerobica, sono due i momenti in cui dovrai eseguirla: o subito dopo l’allenamento con i pesi, o al mattino a stomaco vuoto, prima di fare la colazione. In entrambi i casi infatti, le tue scorte glucidiche saranno carenti e pertanto il tuo metabolismo al fine di sopperire la richiesta energetica, inizierà a degradare trigliceridi, rilasciando acidi grassi e glicerolo nel sangue. Ed è proprio qui che subentra l’intervento degli integratori, vediamo come.

Termogenici, metabolici e inibitori dell’appetito: il top dell’integrazione per dimagrire

Come dicevamo, raggiunto il bilancio calorico negativo anche coadiuvato dalla sessione di aerobica, puoi ancora sfruttare la potenza degli integratori che ti aiuterà in tre differenti modi:

  • aumentando il dispendio calorico attraverso la maggiore produzione di temperatura (termogenesi), vedi caffeina, capsaicina e chetoni di lampone;
  • promuovendo la produzione endogena di sostanze che aumentano la lipolisi e in generale l’utilizzo dei grassi a scopi energetici, vedi L-tirosina, guggulsteroni e carnitina;
  • riducendo il senso di appetito tramite l’intervento di estratti vegetali con potere simpatico-mimetico-anoressizzante, come per esempio il citrus aurantium titolato in sinefrina.

Dunque ricapitoliamo i tre punti salienti dell’articolo:

  1. Una dieta adeguata per raggiungere un bilancio calorico negativo e nello stesso tempo, apportare la giusta quota proteica al fine di mantenere intatta la massa muscolare magra acquisita nel periodo off-season;
  2. l’aggiunta di regolari sessioni di aerobica per invogliare il metabolismo ad utilizzare le scorte adipose per scopi energetici, una volta che tutto il glicogeno sia stato utilizzato per fornire supporto all’ATP sintesi;
  3. l’utilizzo di integratori specifici che aumentano il dispendio calorico, innescano la lipolisi e riducono le quantità di cibo assunte.

Segui per almeno quattro settimane i suddetti consigli, stando anche ben attento a bere almeno 3 litri di acqua al giorno e meglio se povera di sodio. Inoltre ricorda di eliminare completamente il sale da cucina aggiunto: non ti preoccupare, quello naturalmente contenuto negli alimenti è più che sufficiente al nostro fabbisogno quotidiano.