Termogenesi e perdita di peso: migliora la tua definizione muscolare

- Scritto da in Dimagrimento Domande Frequenti Integratori

Man mano che ci si avvicina all’estate, le palestre si riempiono di individui che cercano di ritrovare velocemente la forma ideale raggiungendo una percentuale di grasso che faccia emergere la muscolatura, in particolare quella della parete addominale. L’obiettivo è sicuramente raggiungibile tuttavia servono allenamenti regolare ed intensi sia di tipo anaerobico che aerobico, focalizzati sì sull’addome ma senza trascurare il resto della muscolatura, con l’imperativo di osservare una dieta e un’integrazione che favoriscano la lipolisi.

Gli integratori che possono aiutare a perdere più rapidamente il tessuto grasso appartengono a diverse categorie che agiscono su piani differenti. Ci sono quelli che ad esempio riducono l’appetito come l’estratto di arancio amaro e il glucomannano, quelli che minimizzano l’assorbimento dei grassi e dei carboidrati come ad esempio l’estratto del fagiolo bianco ed ancora quelli che migliorano l’utilizzo energetico dei lipidi come la carnitina.

Esistono inoltre supplementi naturali che aiutano a stimolare il flusso di sangue come la citrullina, quelli che migliorano la secrezione dell’ormone della crescita come l’arginina e quelli che aiutano la produzione endogena di testosterone come lo ZMA e il Tribulus Terrestris.

Termogenesi e integratori per una maggiore definizione

Oltre ai prodotti che abbiamo citato c’è una categoria ancora più nota, quella dei cosiddetti termogenici che consentono di ridurre l’apporto calorico e conservare più massa muscolare. I termogenici fanno in modo che l’organismo aumenti la produzione interna di calore determinando un incremento del dispendio energetico a carico dei grassi.

La maggior parte delle formule di questi supplementi è a base di caffeina, un efficace ergogenico capace di stimolare il sistema nervoso offrendo la spinta necessaria per allenarsi con maggior intensità e sentendo meno la fatica. Questa carica sia fisica che psichica è fondamentale quando le energie risultano limitate da una dieta ipocalorica.

Supplementi naturali per incentivare la termogenesi

Il problema è che questo principio attivo nervino genera un aumento del cortisolo e dell’adrenalina: bastano 200 mg di caffeina, l’equivalente di due tazzine di caffè, per aumentare il cortisolo nel giro di 60 minuti e per tutto l’arco del giorno. Nei soggetti più sensibili può alterare la qualità del sonno ed inoltre non va dimenticato che livelli cronici più elevati di cortisolo determinano un effetto catabolico sui muscoli favorendo una resistenza insulinica che rende più difficile la perdita di peso stessa. Se la caffeina da una parte è un’arma a doppio taglio dall’altra potrebbe consentire la spinta per allenamenti più efficienti. Tuttavia esistono anche termogenici senza effetti sul sistema nervoso centrale che non determinano aumenti del livello di cortisolo e di adrenalina.

Un polifenolo con capacità termogeniche si ricava dall’olio extravergine di oliva: l’oleuropeina stimola la secrezione della noradrenalina e aumenta la lipolisi, intervenendo sul tessuto adiposo bruno.. La sinefrina, che corrisponde all’estratto di arancio amaro stimola la lipolisi e non interviene sul cuore e sul cervello, attivando la termogenesi attraverso i recettori presenti nel tessuti adiposi bruni. Anche la capsaicina, estratta dal peperoncino, così come i suoi derivati ha la capacità di contribuire alla termogenesi attivando recettori specifici presenti sia nella cavità orale e sia nell’apparato digerente. Grazie all’attivazione dei recettori il principio attivo stimola il rilascio della noradrenalina aumentando la termogenesi e la lipolisi.