Sei infortunato? Ecco come non perdere la forza e la massa

- Scritto da in Domande Frequenti Notizie e Novità Salute Sport

Ti sei allenato con impegno, hai assunto i migliori integratori e mangiato bene, tuttavia oggi ti ritrovi costretto a fermarti per un infortunio. E non c’è niente di più frustrante per uno sportivo di questa fase, che costringe a soffrire tutte le conseguenze del non potersi allenare.

La frustrazione proviene in primo luogo dalla noia e dal cambiamento della routine, dato che non potrai dedicare il tuo tempo agli allenamenti ed inoltre ti manca la pratica dello sport che ami di più. La cosa più importante tuttavia e forse quella che più preoccupa è che ti rendi conto che parte del tuo lavoro andrà perso e ti domandi quanto tempo ci vorrà e quanto effettivamente sarai costretto a recuperare.

Le nostre migliori offerte NutritionCenter.it

Elasti Joint 350grAnimal Flex Powder 380gBcaa Kyowa 400cpr

Questo senso di frustrazione può portare alcuni a scelte affrettate e a volte del tutto deleterie perché spesso accade che si risulta pronti prima dal punto di vista mentale e poi fisico e il desiderio di tornare in palestra al più presto insieme all’ansia di non perdere i risultati ottenuti conduce ad allenarsi prima del tempo nonostante il dolore, rischiando una ricaduta.

È vero, non potersi allenare è un problema quando si è fortunati, tuttavia non è una situazione tanto negativa quanto si può pensare.

Non perdere massa e forza durante l’infortunio: l’importanza delle abitudini

Il cervello ci ricorda che ogni giorno in più in cui sta fermo, il corpo si indebolisce e la resistenza diminuisce ma la perdita di idoneità richiede tempo e non non accade solo perché saltiamo alcune sessioni. Le capacità energetiche così come la flessibilità possono diminuire dopo sette giorni di inattività, la resistenza in qualche settimana, ma la forza può rimanere inalterata anche dopo 30 giorni di letto. Anche dopo un anno è possibile conservare una parte sufficiente di forza generale ed inoltre più il tuo corpo è allenato e più tempo ci vorrà per perdere quello che hai già guadagnato.

Si tratta effettivamente di una bella notizia soprattutto per i veterani che hanno un buon livello di forma e la prima cosa a cui si deve puntare è concentrarsi sull’alimentazione dato che tutte le sensazioni negative possono indurre a trascurare la dieta e attivare cattive abitudini.

L’alimentazione rischia di essere sottovalutata durante il periodo di infortunio: una buona dieta invece consente di sentirsi meglio sia dal punto di vista fisico che mentale. Quello che mettiamo nella pancia è un parametro fondamentale per riprendersi più velocemente dato che vitamine e minerali accelerano la riparazione dei tessuti danneggiati.

Conservare massa e forza quando si è infortunati: l’importanza dell’alimentazione

Alcuni cibi con effetto infiammatorio andrebbero assolutamente evitati come la farina bianca, le fritture, gli snack salati. Inoltre un cambio di dieta improvviso avrebbe immediate conseguenze sul metabolismo.

Durante l’infortunio  bisogna rimanere in qualche modo attivi e questo significa camminare il più possibile, se se ne ha la possibilità, anche in casa. Se invece si è costretti a letto ci sono comunque molti esercizi che si possono svolgere da qualsiasi posizione per mantenere la muscolatura attiva. Il tuo personal trainer sarà sicuramente in grado di fornirti le indicazioni più opportune in merito alla tua situazione.

Ricorda sempre che le ferite e gli infortuni sono situazioni temporanee e se continui a trattare il tuo corpo con rispetto potrai recuperare completamente da questa fase difficile e riprenderti in breve tempo, con l’opportunità di rientrare al più presto il palestra per i tuoi allenamenti.