Restare in forma con l'allenamento funzionale

- Scritto da in Sport

Sempre più spesso nelle palestre si trova un”area piuttosto scarna di attrezzi, dedicata all”allenamento funzionale. Alla base di questo tipo di allenamento c”è l”idea che l”attività fisica debba migliorare le capacità della persona di eseguire i movimenti che effettivamente compie durante la sua quotidianità.

Tra i principi basilari di questa disciplina vi è l”idea che l”allenamento sia in grado di migliorare il corpo sotto tutti gli aspetti la resistenza, la potenza, la velocità, il coordinamento e anche la bellezza fisica. L”allenamento funzionale prevede l”esecuzione di movimenti molto vari, che devono diventare progressivamente più casino online complessi, così da stimolare costantemente l”organismo e ottenere un miglioramento delle capacità. Per farlo non sono necessari complicati macchinari adatti a sviluppare un singolo muscolo, ma ci si concentra su un allenamento che coinvolge il maggior numero di articolazioni, per questo si utilizzano strumenti come le Swissball, le pedane propriocettive, le kettlebell ecc.

Per l”allenamento funzionale non sono necessari complicati attrezzi, ma l”allenamento viene realizzato concentrandosi sul corpo e in particolare sul fascio addominale-lombare, che rappresenta il punto cardine del corpo e il centro del suo equilibrio.  I benefici di questo tipo di allenamento sono molteplici, innanzitutto il raggiungimento dell”equilibrio di tutti i componenti che interagiscono nel corpo, che garantiscono stabilità e forza funzionale a livello muscolare, importantissima in materia di prevenzione degli infortuni e riabilitazione da essi. Ma si noteranno anche notevoli benefici a livello cardiovascolare, nell”agilità e nella tonicità dei muscoli. Affrontare prove sempre più difficili può essere salutare anche per la psiche che riceve una sferzata di ottimismo e autostima in caso positivo e la voglia di perseverare e migliorarsi in caso negativo.