Proteine palestra migliori: scopri le whey idrolizzate

- Scritto da in Integratori

Tra le proteine palestra migliori si annoverano sicuramente le whey idrolizzate, proteine composte da una miscela di amminoacidi e peptidi ricavati dall’idrolisi di una fonte proteica vegetale o animale. La reazione chimica detta idrolisi replica quanto avviene nell’apparato digerente ad opera di enzimi quali proteasi, tripsina e pepsina, capaci di scomporre le proteine degli alimenti in peptidi sempre più semplici fino a ricavare i singoli aminoacidi. Due catene molecolari di aminoacidi formano un dipeptide, tre molecole un tripeptide e così via mentre si parla di proteine quando le catene sono formate da più di 100 aminoacidi.

Le proteine idrolizzate sono anche dette pre-digerite: quelle destinate alla supplementazione sportiva sono ottenute tramite processi enzimatici: questo tipo di idrolisi, oltre a garantire un sapore migliore, preserva alcuni componenti importanti che andrebbero persi se l’idrolisi fosse ottenuta con il calore o la reazione con sostanze fortemente acide o basiche.

Le nostre migliori offerte NutritionCenter.it

Platinum HydroWhey 1590gHydro+ 2kgWhey Force Isolate 900g

Proteine palestra migliori: i vantaggi delle idrolizzate

Rispetto ai tradizionali supplementi proteici, le whey idrolizzate in polvere garantiscono fondamentalmente due vantaggi:

  1. sono meglio tollerate a livello gastro intestinale, soprattutto dagli individui normalmente soggetti a gonfiori e dolori addominali dopo l’assunzione di altre proteine in polvere
  2. hanno bisogno di tempi di digestione più brevi, garantendo un assorbimento più celere dal momento dell’assunzione, con un picco insulinico maggiore e un maggior incremento di aminoacidi nel flusso sanguigno. Questo processo è molto utile da sfruttare soprattutto nel post workout, per accelerare il recupero muscolare e sfruttare la finestra anabolica. Grazie all’aumentato rilascio di insulina, le proteine idrolizzate assunte con liquidi e carboidrati aumentano la velocità di ripristino del glicogeno dopo lo sforzo fisico.

Alcuni studi hanno dimostrato nello specifico che:

  • i tempi di svuotamento gastrico sono praticamente gli stessi
  • il picco insulinico delle proteine idrolizzate è più tardivo rispetto alle isolate tradizionali (60 minuti contro 40)
  • il picco insulinico delle whey idrolizzate risulta più intenso di quasi il 30%

Proteine palestra migliori: whey idrolizzate per il recupero

Le whey protein idrolizzate rappresentano quindi una scelta valida per tutti gli sportivi perchè favoriscono il recupero di glicogeno e la sintesi proteica dopo l’allenamento. Esse sono utilizzate negli sport di endurance perché in associazione ai carboidrati e alla creatina in particolare aumentano sensibilmente la sintesi del glicogeno e migliorano il recupero, ma sono usate abbondantemente anche e soprattutto negli sport di potenza ed esplosività, grazie alla loro comprovata efficacia.

Rispetto alle altre whey concentrate e isolate, le idrolizzate sono le più funzionali per lo stimolo insulinico senza incidere sulla produzione glucidica che avviene nel pancreas: riescono quindi a indurre la sintesi del glicogeno e delle nuove proteine muscolari in maniera molto più incisiva. La caratteristica che forse più le contraddistingue è comunque il loro maggiore assorbimento rispetto altre altre whey e rispetto anche agli aminoacidi in forma libera, grazie al fatto che sono costituite di frazioni peptidiche semplici che sono assorbite e trasportate più velocemente. Volendo fornire qualche indicazione a titolo di esempio (con la raccomandazione di attenersi all’etichetta), molti esperti suggeriscono di assumere uno shake di 20/40 grammi di whey idrolizzate (a seconda del peso dell’atleta) insieme a 20/80 grammi di destrosio/fruttosio/maltodestrine (a seconda delle prestazioni) nella prima mezzora dal termine dell’allenamento.