Proteine, il nuovo studio: combattono il rischio di avere la pressione alta

- Scritto da in Alimentazione Domande Frequenti Notizie e Novità Salute

Le proteine, tanto allontanate da alcuni, tanto idolatrate da altri, a quanto pare, farebbero bene alla salute. Secondo un nuovo studio condotto alla Boston University School of Medicine (BUSM), e pubblicato di recente sull’American Journal of Hypertension, gli individui che sono soliti consumare una certa dose di proteine presentano un minore rischio di ipertensione, ovvero di avere la pressione alta. In presenza di una dieta iperproteica, consumando cioè 100 grammi di proteine al giorno, la riduzione del rischio parrebbe essere addirittura del 40%. Lo studio a stelle e strisce, della durata di oltre dieci anni, ha coinvolto alcuni partecipanti sani del Framingham Offspring Study, la cui pressione arteriosa è stata valutata accuratamente nel suo andamento. I risultati della ricerca parlano chiaro: gli adulti che consumavano grandi quantità di proteine (animali o vegetali che fossero) avevano statisticamente più possibilità di avere una pressione sistolica e diastolica ridotta, dopo quattro anni di follow-up. «Questi risultati non hanno fornito prove che suggeriscono che gli individui preoccupati per lo sviluppo di HBP [pressione sanguigna alta] dovrebbero evitare l’assunzione di proteine nella dieta – ha dichiarato Lynn Moore, professore associato di medicina presso la Boston University – ma, piuttosto, che l’assunzione di proteine sembra svolgere un ruolo nella prevenzione a lungo termine dell’HBP».