Proprietà metaboliche e sportive della caffeina anidra

- Scritto da in Integratori
caffeina anidra, dimagrimento e sport

La caffeina anidra è una variante particolare della caffeina da cui si differenzia per l’assenza della molecola d’acqua nella sua formulazione chimica. In molti si domandano la differenza tra supplementi di caffeina, caffeina anidra, caffè espresso e in questo articolo cerchiamo di chiarire cosa cambia tra un prodotto e l’altro, approfondendo i vari effetti sul fisico e sul metabolismo in ambito salutistico e sportivo.

Caffeina anidra: il migliore sostegno al dimagrimento

L’assenza di acqua nella struttura molecolare della caffeina anidra ha alcune interessanti ripercussioni sull’assunzione, poichè essa entra in circolo più lentamente e garantisce gli effetti tipici della caffeina per un periodo superiore (risultato questo che alcuni ottengono con l’acido clorogenico). Se l’obiettivo quindi non è tanto quello di approfittare delle proprietà eccitatorie della sostanza sul sistema nervoso, ma cerchiamo un sostegno al dimagrimento, la caffeina anidra è l’integratore più indicato.

Le nostre migliori offerte NutritionCenter.it

Caffeina 100mg 100cpsCaffeine 200mg 100cpsCaffeina Force 250cps

La caffeina anidra è un alcaloide di derivazione vegetale, capace di modificare il metabolismo animale (compreso quello umano) anche a concentrazioni piuttosto basse. In natura si tratta di un meccanismo di difesa della pianta dai predatori erbivori, ma nella società moderna ne viene apprezzato il gusto, l’aroma e le tipiche proprietà ergogeniche sulla prestazione fisica (in termini di più energia e di sostegno alla perdita di peso) ed eccitatorie sul sistema nervoso (accentua la prontezza di riflessi, allontana il sonno).

La caffeina deve il suo nome dalla piantà del caffè da cui viene principalmente ricavata e si ritrova non solo nei chicchi di questo vegetale ma anche nel cioccolato, nell’erba mate, nel the, nelle bevande energetiche industriali, nella coca cola e in prodotti erboristici dedicati non all’assunzione orale ma alla dermo estetica (creme snellenti, anticellulite e similari) da applicare direttamente sulle zone di pelle interessate.

Quello che differenzia la caffeina anidra dalla tradizionale e da un semplice caffè espresso è la concentrazione in milligrammi del principio attivo. In un caffè espresso, nella misura di una tazzina, troviamo  solitamente non più di 85/90 mg di caffè: la quantità varia a seconda della miscela utilizzata ma di solito non supera mai i 100 milligrammi. Il caffè in moka preparato a casa di solito presenta più caffeina di quello del bar, proprio per via del meccanismo di preparazione e del tipo di filtraggio.

Nel the si trovano in media 28/30 grammi per ogni 150 millilitri, ma anche in questo caso la concentrazione dipende da quanto l’infuso sia allungato con l’acqua. 100 grammi di cacao apportano circa 100 milligrammi di caffeina, una Redbull 30 grammi ogni 100 ml.

Lo sportivo interessato a integrare caffeina deve tenere presente quale quantitativo già assume giornalmente al di là del supplemento: solo in questo modo il calcolo della misura da integrare può essere preciso. Bisogna inoltre considerare che alcuni farmaci (come la pillola anticoncezionale) interferiscono con l’assunzione della caffeina, incrementandone e accentuandone la durata degli effetti.

Effetti della caffeina anidra sulla salute

Analogamente alla caffeina idrata tradizionale, la caffeina anidra:

  • stimola il sistema nervoso, migliora i riflessi, la concentrazione, svolge una azione analgesica (qualche tipo di mal di testa dovuto alla vasocostrizione può trovare giovamento assumendo una piccola dose di caffeina)
  • favorisce il rilascio ormonale di adrenalina e noradrenalina, aumenta il metabolismo e la frequenza cardiaca, incrementa la pressione arteriosa e migliora l’ossigenazione del sangue, migliorando la prestazione sportiva e inducendo il dimagrimento
  • accelera la diuresi
  • è in grado di svolgere un effetto lipolitico localizzato quando viene applicata sulla cute interessata attraverso specifiche creme cosmetiche

Modalità di assunzione della caffeina anidra e tradizionale

La caffeina ha una emivita variabile da 2 a 5 ore all’interno del nostro organismo. L’assunzione della caffeina anidra è generalmente consigliata nel preworkout, almeno un’ora prima di iniziare l’attività fisica. La caffeina nella sua formula tradizionale si può assumere fino a pochi minuti prima dell’allenamento se vogliamo sfruttarne l’effetto ergogenico.

Per tutte le sue caratteristiche ergogeniche ed eccitatorie è opportuno che il momento dell’assunzione della caffeina debba essere collocato temporalmente lontano da quando si va a dormire.