Ossido nitrico integratore: di cosa si tratta?

- Scritto da in Integratori

Per ossido nitrico integratore si intende una molecola molto importante per il nostro organismo, scoperta quasi trent’anni fa, quando venne identificato tale elemento gassoso generato durante le fasi di rilassamento e dilatazione dei vasi sanguigni, determinando un aumento dell’afflusso ematico e la sua ossigenazione. Da quel momento oltre 30 mila articoli scientifici sono stati dedicati al ruolo dell’ossido nitrico che oggi sappiamo intervenire in numerosi tessuti per regolare tanti processi sia fisiologici sia cellulari, tra i quali:

  • la neurotrasmissione
  • il sistema immunitario
  • la determinazione della fine del ciclo di vita cellulare
  • la motilità delle cellule

Ossido nitrico integratore: cos’è

L’ossido nitrico (NO) detto anche monossido di azoto è un gas che il corpo produce attraverso l’azione di alcuni enzimi a partire dall’amminoacido arginina. L’ NO è un neuro trasmettitore che interviene nella vasodilatazione aumentando l’apporto di sangue e nutrimento alla muscolatura, dunque quando si parla di integratori di ossido nitrico, si parla i realtà dei suoi precursori biologici come appunto l’arginina.

Le nostre migliori offerte NutritionCenter.it

Aakg Force 1000 90cpsNitrix Avpt 360cpsMega Arginine 90cps

Ossido nitrico integratore: cosa fa per lo sportivo

L’ossido nitrico è un integratore molto popolare presso i body builder (e non solo) perchè ha un ruolo rilevante nell’apporto di ossigeno, nella regolazione del flusso del sangue, nella determinazione di velocità, potenza e crescita della muscolatura. Assumere un supplemento di ossido nitrico significa garantire al muscolo un maggior apporto di sangue: questo è un aspetto importante per chi pratica sport a livello intenso.

Ad esempio il body builder necessita del massimo del nutrimento ai muscoli quando questi si trovano sotto stress fisico: ci si può allenare più a lungo dunque, ed in maniera più efficace. L’ossigeno infatti tende naturalmente a diminuire durante l’allenamento e man mano che le riserve si esauriscono, inizia la produzione di acido lattico, nota causa del senso di fatica. L’ossido nitrico invece riduce l’acido lattico e allunga i tempi di sforzo, rifornendo più ossigeno e più nutrimento al muscolo sottoposto a lavoro fisico, per un generale miglioramento della performance sportiva. Alcuni studi hanno documentato che tale supplemento accelera sia l’assorbimento del glucosio nelle cellule ed anche l’eliminazione dell’ammoniaca che viene prodotta come sostanza di scarto durante l’attività fisica.

Infine è interessante riportare la testimonianza di numerosi atleti che hanno riscontrato anche un aumento del ‘pump‘ durante la fase di training. L’ossido nitrico ha un ruolo anche verso il sistema endocrino poichè influisce sul rilascio degli ormoni gonadotropina e adrenalina.

Dosaggi ed effetti dell’ossido nitrico integratore

L’ingrediente principale di questo genere di supplemento è l’arginina, un aminoacido il cui abuso può provocare stanchezza, nausea, senso di debolezza e problemi intestinali. È stato dimostrato che l’arginina contribuisca a ridurre i livelli di ammoniaca e di acido lattico estendendo il tempo che culmina con il cedimento muscolare.

In sinergia con i BCAA e la glutammina, questo ingrediente massimizza l’efficienza del training, contribuendo a trasportare più ossigeno dove serve e sopprimendo la somatostatina, inibitore del GH (ormone della crescita). Questo per evidenziare come i benefici dell’arginina vadano ben oltre la sintesi dell’ossido nitrico! Oltre all’arginina si trova spesso tra gli ingredienti la citrullina, anch’essa consistente in un aminoacido precursore dell’ NO.

Per valutare il livello di tolleranza individuale, si può procedere assumendo una piccola dose per i primi 7 giorni e poi regolarsi nella settimana successiva. In questo modo si minimizzano i rischi di effetti collaterali, individuando la dose ottimale (senza dimenticare di leggere attentamente le indicazioni riportate in ogni etichetta).