Migliori proteine per palestra: prodotti giusti al momento giusto

- Scritto da in Culturismo Domande Frequenti Integratori
migliori proteine per palestra, il tempismo è tutto

Migliori proteine per palestra? Sono quelle che assumiamo nel momento giusto: il tempismo è fondamentale e determina il funzionamento dell’integratore. Se ingeriamo i nutrienti adatti esattamente quando servono, massimizziamo gli effetti del prodotto e raggiungiamo prima i nostri obiettivi.

Le proteine sono un nutriente alla base della vita, essenziali per il derma, i capelli e le ossa, per la secrezione ormonale, per il funzionamento del sistema immunitario e, quel che importa particolarmente agli sportivi, sono le protagoniste della crescita muscolare. Quando non ingeriamo abbastanza proteine si verifica uno squilibrio in tutti gli aspetti elencati: con un apporto nutrizionale insufficiente, le proteine vengono sacrificate per la produzione energetica attraverso il cosiddetto catabolismo muscolare, fenomeno che impedisce qualsiasi aumento di massa.

Le nostre migliori offerte NutritionCenter.it

Whey Strong 2,27KgProteina della Canapa 500gElite Casein 1,8Kg

Migliori proteine per palestra: quante assumerne

Il ruolo delle proteine è confermato da migliaia di studi, alcuni anche particolarmente recenti: indicativamente la letteratura scientifica suggerisce di assumere circa 1 g di proteine per ogni chilo di peso, anche se alcune scuole individuano la proporzione ideale nella misura di 1,5 g per ogni chilo. A questo punto è interessante sfatare alcuni miti relativi al discorso delle proteine.

Migliori proteine per palestra: i miti da sfatare

  • Le diete ricche di proteine sono dannose per i reni: questa affermazione è effettivamente dimostrata da alcuni studi che però prendevano in considerazione soggetti con una già presente patologia renale. Non ci sono attualmente studi che dimostrino un impatto negativo su persone sane, che seguono una dieta iperproteica per un breve periodo, ciclicamente durante l’anno.
  • Gli atleti hanno bisogno della stessa quantità di proteine di un soggetto sedentario: la realtà è che gli sportivi hanno bisogno di più proteine e devono aumentare la quota anche degli altri macro e micro nutrienti, poiché gli atleti bruciano calorie per le normali funzioni del corpo ed in più si allenano e devono sostenere una maggiore massa muscolare. È impensabile che xhi pratica sport e chi conduce uno stile di vita sedentario debba alimentarsi allo stesso modo.
  • Massimo 30 g di proteine per pasto: questa affermazione si legge spesso su alcune riviste ma è troppo generale, poiché non tiene conto dell’età, dello sport praticato, del sesso, della percentuale di massa magra, dello stato di salute e così via. Non si possono dare indicazioni precise che valgano per tutti gli individui ed è invece fondamentale farsi affiancare da un esperto di nutrizione per calcolare esattamente il proprio fabbisogno. Inoltre una buona quota proteica innesca una maggiore risposta in termini di ipertrofia e quindi di crescita del muscolo.
  • Tutte le proteine sono uguali: sì e no. Le proteine vegetali spesso paragonate a quelle animali ma il corredo di aminoacidi naturalmente presente è diverso: attualmente tuttavia, grazie alle scoperte scientifiche e alle innovazioni nei processi industriali, le eventuali carenze di aminoacidi vengono completate associando fonti complementari o addizionando i nutrienti che mancano, rendendo le proteine vegetali del tutto equiparabili a quelle animali in termini di valore biologico e efficacia, con benefici effetti sulla salute e minori effetti collaterali sul medio-lungo periodo.

Migliori proteine per palestra: bilancio calorico e tempistiche di assunzione

Nei periodi di aumento della massa, quelli che si alternano alle fasi cosiddette di definizione, è opportuno e anzi indispensabile osservare il principio del bilancio calorico positivo. Questo significa che considerando l’alimentazione, gli integratori, l’allenamento e il proprio metabolismo, quotidianamente bisogna ingerire più calorie di quelle che vengono bruciate: solo in questo modo è possibile un aumento della massa magra.

Le migliori proteine per palestra contribuiscono a rendere più agevole il raggiungimento della quota calorica individuale ed il tempismo, come accennato in apertura, è fondamentale. Le classiche proteine del siero di latte, che rappresenta il prodotto in assoluto più acquistato dai frequentatori delle palestre, costituisce una fonte a veloce rilascio, perfetta per il termine dell’allenamento. Le caseine invece rappresentano una fonte proteica che viene assimilata in tempi molto più lunghi e risultano particolarmente utile da assumere prima delle ore di digiuno, come quelle notturne dedicate al sonno.