Maschi “normali” vs maschi “da copertina”: la campagna provocatoria del Sun

- Scritto da in Notizie e Novità

“Normalità da copertina”, così potremmo definirla. Il “The Sun”, qualche tempo fa, aveva provocatoriamente chiesto ai suoi lettori anonimi di inviare alcune foto che li ritraevano in posizioni plastiche, imitando cioè quelle dei divi pubblicitari del momento. Avete presente i maschietti super attraenti che vengono ingaggiati per gli spot dei profumi? Ecco, quelli. Un’ironica campagna, quella del noto tabloid inglese, mirata a incalzare la nostra sensibilità sull’immagine di modelli e modelle “normali”, presi a caso nel mondo di tutti i giorni: senza muscoli iper tesi, senza addominali tartarugati, senza oli spalmati o abbronzatura perfetta. Le immagini bifronte (a sinistra l’uomo “normale” – passatemi questo aggettivo –, e a destro quello “da copertina”) pubblicate dal “Sun” ebbero così tanto successo che anche oggi il web, e soprattutto i social network, non smettono di riportarle qua e là. A volte per ironizzare insieme al tabloid sul classico maschione da copertina, a volte per criticarne l’iniziativa. Molti utenti, forse più somiglianti al riquadro di sinistra, avranno commentato positivamente questa finta campagna pubblicitaria “new age”, considerando educativo il confronto tra l’uomo vero e quello stampato (magari ritoccato con “Photoshop”); altri invece, tutti quelli che si sentono più affini alle immagini di destra, avranno preso questa campagna come un modo per sottolineare l’ipocrisia del mondo moderno, sbraitando: “Ma davvero pensate che alle donne piacciano più quelli di sinistra?” Beh, bando alle ciance… A ognuno, i suoi gusti. (Eleonora Tesconi)

Schermata 2014-07-03 alle 10.19.21