Lo sport per mantenersi in salute

- Scritto da in Sport

Potrebbe sembrare strano, ma a quanto pare gli esperti hanno intrattenuto una lunga discussione sulla giusta dose di esercizio fisico per mantenersi in forma. La questione non è semplice perché troppo sport potrebbe fare male, poco sport idem. Per dare delle risposte gli scienziati hanno deciso di fare due nuovi studi. Prima di parlarvi dei risultati, vi ricordiamo che un po’ di esercizio fisico non ha mai ucciso nessuno, anzi, riduce il rischio di malattie e morte prematura. Le organizzazioni sanitarie concordano sul fatto che 150 minuti di esercizio fisico moderato siano sufficienti per salvaguardare la propria salute. Purtroppo non hanno specificato se questo dato sia la dose minima o quella ideale ed ecco che arrivano altri due studi pubblicati sul Jama Internal Medicine a chiarire le idee.

Il primo è stato condotto presso l’Università di Harvard insieme al National Cancer Institute. Sono stati reclutati circa 660mila soggetti collegati a sei tipi di indagini sanitarie. I ricercatori hanno rilevato che i soggetti che non si allenavano erano esposti al rischio di morte prematura, chi aveva svolto attività fisica per 150 minuti aveva sviluppato il 31% di probabilità in meno di morire. Triplicando i minuti degli allenamenti la percentuale aumentava al 39%. Anche il secondo studio è arrivato a una conclusione simile. Per i ricercatori australiani della James Cook University, che hanno coinvolto 200mila persone in attività sportive diverse (corsa, tennis, camminata, sport competitivi), chi ha dedicato il 30% del suo tempo all’allenamento ha sviluppato il 9% di possibilità in meno di morte prematura. Il capo del progetto di ricerca ha dichiarato che basta raggiungere i 150 minuti complessivi di allenamento e quindi sono sufficienti anche tre sessioni da 50 minuti.