Le proteine dell’uovo per chi va in palestra

- Scritto da in Culturismo Domande Frequenti Integratori Notizie e Novità

Chi ha raggiunto importanti risultati nel mondo del culturismo diventa immancabilmente un modello di ispirazione soprattutto per i più giovani che si approcciano a questa disciplina. Nella sua routine di integrazione, Arnoldo Schwarzenegger dichiara di aver utilizzato prevalentemente proteine del siero di latte e proteine dell’uovo. Dedichiamo a queste ultime l’approfondimento di oggi.

Se vuoi incentivare l’aumento muscolare in maniera più rapida, devi sapere che non esistono solo le proteine del siero di latte o le proteine vegetali, che rappresentano comunque una efficace e valida alternativa a chi soffre di intolleranze o ha scelto un differente stile di vita.

Proteine dell’uovo: ipertrofia e recupero

Le proteine dell’uovo note anche con il termine inglese di egg protein, sono considerate una fonte proteica di origine animale importante per chi ha come obiettivo l’ipertrofia muscolare e sono utilizzate soprattutto nell’ambito del power lifting e del body-building.

Ogni integratore tuttavia va utilizzato con criterio e consapevolezza: la maggior parte degli atleti infatti consuma un quantitativo proteico superiore alle reali necessità, con conseguenze che si ripercuotono sulla salute soprattutto sul medio-lungo periodo.

Se le proteine del siero e le caseine hanno dimostrato una sinergia vincente per sostenere l’aumento della massa magra nelle varie fasi sia del giorno che della notte, le proteine dell’uovo si sono fatte strada in tempi più recenti, mostrando interessanti proprietà grazie ad una ricca base di ricerche scientifiche a supporto.

Leucina e proteine dell’uovo

L’interesse verso questa proteina si è sviluppato in concomitanza alla scoperta delle potenzialità della leucina, un noto aminoacido ramificato con ampi effetti anabolici e protagonista di tutte le formule integratorive note con la sigla BCAA.

Con 15 g di proteine dell’uovo infatti possono introdurre nel nostro corpo 1341 grammi di leucina, ma anche 837 di isoleucina e 1096 di valina. L’elevato tenore biologico e il profilo di aminoacidi si adatta esattamente alle necessità di chi pratica uno sport di forza.

Si tratta inoltre di una proteina molto digeribile si aggiungono, secondo alcuni studi, anche la capacità di limitare i danni muscolari dopo l’allenamento e un’attività antinfiammatoria che sostiene sia migliori performance sia tempi di recupero più veloci.

Scienza e proteine dell’uovo per sportivi

Gli studi che testimoniano l’efficacia di questo tipo di proteine hanno preso in considerazione due gruppi di atleti che hanno integrato ogni giorno circa 15 g di egg protein in polvere, calcolando esattamente 1,5 g per ogni chilo di peso corporeo.

Questa integrazione ha comportato un miglioramento della forza massima, una ottimizzazione della composizione corporea in termini di aumento massa magra, un bilancio positivo dell’azoto che indica chiaramente un aumento della crescita muscolare, una riduzione dei danni muscolari.

Questi interessanti risultati quindi hanno fatto sì che le proteine dell’uovo si configurassero come un’alternativa valida alle proteine del siero di latte, soprattutto per coloro che devono fare i conti con allergie e intolleranze.

Queste proteine vengono di solito utilizzate prima di cominciare l’allenamento in sinergia con altre molecole antiossidanti, mentre per quanto riguarda il post-workout possono sostenere un migliore recupero in abbinamento a carboidrati o zuccheri semplici per sfruttare la spinta insulinica da essi indotta.

Come per tutti gli integratori legati alla conservazione e all’aumento della massa muscolare, è fondamentale ricordare come l’alimentazione vada appositamente programmata in maniera da garantire un bilancio calorico positivo che corrisponde ad una maggiore assunzione di calorie rispetto a quelle bruciate. Solo in questo modo possiamo attivarci per un concreto aumento della massa muscolare.