Le donne si allenano meglio degli uomini?

- Scritto da in Sport

Si tende spesso a considerare il gentil sesso meno forte e soprattutto meno pratico dell’uomo. Per quanto riguarda la preparazione sportiva, generalmente si pensa che le donne non possano sostenere gli stessi allenamenti degli uomini oppure sostenere sedute di allenamenti con carichi elevati. Questo mito è da sfatare, come confermano molti personal trainer e istruttori di fitness.

Durante l’allenamento e la preparazione fisica, la donna, con la dovuta convinzione e tenacia è più pratica dell’uomo. Oltre ad un maggiore impegno e ad una maggiore caparbietà nell’allenamento, è in grado di impegnarsi in allenamenti anche molto intensi con l’obiettivo di raggiungere risultati in termini di peso e dimagrimento.

Per quanto riguarda l’intensità e i livelli di carico, inoltre, molto spesso si tende a sottovalutare, proprio per le caratteristiche fisiologiche della donna, il carico di lavoro, gli allenamenti risultano cosi poco efficaci. Un ottimo allenamento per la donna, infatti, deve tener conto principalmente di due valori, la massa muscolare e gli obiettivi, il peso e la percentuale di grasso corporeo non sono valori su cui organizzare le attività di preparazione. A livello scientifico, inoltre, come dimostrato da diversi studi, le donne hanno un livello ormonale diverso rispetto agliuomini, differenza che nel caso dell’impertrofria muscolare è meno evidente rispetto all’uomo in cui sono presenti maggiori livelli di testosterone.

Prendendo quindi come riferimento un uomo e una donna con peso identico, sarà la maggiore massa muscolare a definire il minor volume corporeo. In conclusione quindi, si può affermare che sia le donne che gli uomini devono rispettare identici prinicpi di allenamento, è un errore partire con carichi bassi mentre è buona norma variare i carichi di lavoro rispettando allo stesso tempo gradualità di sforzo, progressività di carico e razionalità nel valutare i progressi o le fasi di stallo.