La nuova dieta dei microrganismi

- Scritto da in Dimagrimento

Con l’avvicinarsi dell’estate si moltiplicano le diete che promettono di perdere peso in poco tempo. Nell’ultimo convegno dell’American Chemical Society sono stati presentati i risultati di un progetto che ha portato alla scoperta di quella che a primo impatto sembra la dieta del futuro. Questa dieta permette di mangiare tutto quello che si vuole, a patto di introdurre una dose di microrganismi che influenzano l’assorbimento intestinale.

I ricercatori della Vanderbilt University di Nashville (USA) hanno testato dei batteri creati in laboratorio su topi che seguivano una dieta ricca di grassi. Era da molto tempo che gli scienziati cercavano di sfruttare le potenzialità dei batteri applicandoli alle conoscenze sulla flora batterica intestinale. Tra le patologie maggiormente influenzate dai microrganismi che abitano nel nostro intestino vi è l’obesità e si stanno studiando dei nuovi farmaci che potrebbero rilasciare i batteri nella zona senza che il paziente subisca alcun danno. L’autore dello studio, Sean Davies, ha spiegato che il senso di sazietà è dato da una molecola prodotta a livello dell’intestino capace di lanciare un segnale di sazietà. Purtroppo non tutti gli individui ne sviluppano una quantità abbondante, quindi c’è chi tarda a sentirsi pieno. Il chimico americano ha voluto provare a riprodurla in laboratorio. In seguito ha disciolto i batteri nell’acqua e li ha somministrati ai topi che seguivano una dieta ipercalorica. Dopo circa sei settimane i topi hanno ridotto il senso di sazietà di almeno il 15%. Lo studio è ancora in fase sperimentale e ora si passerà alla fase successiva, testando il trattamento sugli esseri umani.