Integratori vitamine e sali minerali naturali: salute e attività sportiva

- Scritto da in Domande Frequenti Integratori
integratori vitamine e sali minerali naturali quali sono

Integratori vitamine e sali minerali naturali sono due categorie di supplementi alimentari acquistate non solo da chi pratica sport, per via dei numerosi benefici rispetto alla salute umana.

Le vitamine sono state identificati a partire dal secolo scorso e soprattutto dagli anni 30 gli scienziati hanno iniziato riprodurre in laboratorio le cosiddette vitamine di origine sintetica, con le stesse caratteristiche di quelle naturali. Tali sostanze sono indispensabili alla vita e seppure in minime quantità sono necessarie quotidianamente per soddisfare tutte le richieste biologiche del nostro organismo.

Integratori vitamine e sali minerali naturali: dal cibo al supplemento

La maggior parte delle vitamine viene introdotta attraverso il cibo mentre alcune vengono prodotte autonomamente dal nostro corpo, come la vitamina D. Le vitamine non hanno apporto calorico ma sono indispensabili per regolare le reazioni chimiche comprese quelle energetiche, ed è questo il ruolo specifico delle vitamine del complesso di.

Le vitamine agiscono come dei catalizzatori organici e appoggiano l’azione degli enzimi per completare le varie reazioni chimiche. Altre vitamine hanno invece una specifica azione antiossidante e proteggono il corpo dagli attacchi nocivi dei radicali liberi, che durante l’attività sportiva intensa vengono prodotti in maggior numero. Altre vitamine intervengono a regolare la produzione ormonale, nella crescita dello scheletro, per la corretta funzionalità visiva e così via.

Le vitamine vengono classificati in base alla loro solubilità, distinguendo quindi quelle idrosolubili da quelle liposolubili: si sciolgono in acqua le vitamine del gruppo B, la vitamina C e la niacina; si sciolgono in presenza di grasso la vitamina A, la vitamina E, la vitamina K e la vitamina D. La caratteristica principale delle vitamine idrosolubili che il nostro organismo non può accumularle e vengono smaltite, quando in eccesso rispetto all’attuale fabbisogno, attraverso la diuresi e il sudore (prevalentemente). Le vitamine liposolubili invece possono essere immagazzinate e utilizzate nei momenti di bisogno.

Integratori vitamine e sali minerali naturali: i sali inorganici

I sali minerali sono composti inorganici che costituiscono molti tessuti e sono necessari per tante funzioni biologiche e per la crescita. Essi si trovano nel nostro corpo sotto due forme, allo stato solido come cristalli, (nelle ossa e nei denti ad esempio), e in soluzione in forma ionizzata e non ionizzata, come accade nel sangue e nei liquidi biologici.

I sali possono passare da uno stato all’altro, come succede ad esempio al calcio che nei momenti di carenza viene prelevato dalle ossa in forma cristallina per essere portato nel sangue in forma ionica. I minerali vengono divisi in tre gruppi: macro elementi, oligoelementi, microelementi.

I macro elementi sono i sali più presenti nel nostro corpo come il calcio, il fosforo, il magnesio, il sodio, il potassio e il fabbisogno giornaliero varia da alcuni decimi di grammo fino ad alcuni grammi. Gli oligoelementi sono quei sali il cui fabbisogno giornaliero è inferiore ai 200 mg mentre i microelementi presentano una fabbisogno quotidiano più basso di 100 mg. Alcuni oligoelementi sono essenziali come il ferro, il rame, lo zinco, il selenio, mentre altri sono potenzialmente tossici come il piombo, l’arsenico, il mercurio, l’alluminio.

Per valutare l’essenzialità o la tossicità di una sostanza bisogna considerare l’assorbimento rispetto alla quota ingerita e alla conversione informativa. Questo concetto espresso nel termine biodisponibilità è influenzato da numerosi fattori quali lo stato di salute, l’età, la flora intestinale, la dieta seguita, eventuali fattori intrinseci che ne limitano l’assorbimento e così via.

In commercio troviamo degli integratori completi di vitamine e sali minerali dedicati a fasce d’età e sesso: si tratta di integratori che possono essere assunti ciclicamente o continuativamente a seconda del tipo di composizione e di necessità. Gli integratori raw che contengono estratti di vera frutta sono quelli maggiormente biodisponibili poiché oltre alle vitamine e sali minerali contengono anche l’alimento originale e questo aspetto determina il massimo beneficio e assorbimento nel nostro organismo.