Integratori per la memoria e la concentrazione mentale

- Scritto da in Integratori

Esistono integratori per la memoria e per la concentrazione mentale? La risposta è affermativa ed in commercio sono presenti molte alternative. Cerchiamo in questo articolo di capire come funzioni tale categoria di supplemento e quale sia la sua reale efficacia.

Gli integratori che favoriscono in varia misura le capacità neuro-cognitive possono essere acquistati sotto forma di pillola, capsula, sciroppo, polvere da sciogliere: il loro contenuto è solitamente un mix di vitamine, omega 3, minerali, amminoacidi, ginko biloba, caffeina e molti altri ingredienti. Come si può facilmente immaginare, questi prodotti non sono uguali tra loro ed essere in grado di effettuare una scelta è ancora più importante al giorno d’oggi, tempo in cui lo stress, l’essere sempre reperibili e la grande quantità di informazioni cui siamo costantemente sottoposti, mette a dura prova qualsiasi individuo.

Le nostre migliori offerte NutritionCenter.it

Caffeina Force 250cpsMagnesio 60 tabsOmega 3-6-9 250cps

Integratori per la memoria: come funzionano

Premesso che come per qualsiasi altro supplemento, anche questo deve essere sempre accompagnato da uno stile di vita sano, una dieta equilibrata e un adeguato esercizio fisico, andiamo ad analizzare nel dettaglio le sostanze che incidono sulle funzionalità del nostro cervello a livello di capacità mnemoniche e di focus mentale.

Vitamine del gruppo B, C, E

Tali vitamine svolgono in primo luogo una funzione antiossidante e antiage, partecipano al metabolismo dell’omocisteina conservando i nostri neuroni in salute e sono coinvolte nella formazione dei globuli rossi che trasportano un importante nutriente al nostro cervello, consentendogli di funzionare al meglio: l’ossigeno.

Omega 3

Negli integratori per la memoria e la concentrazione non possono mancare gli omega 3, utili alle cellule nervose come antiossidanti e antinfiammatori: recenti studi hanno dimostrato anche una loro positiva correlazione nel trattamento degli stati depressivi e bipolari.

Minerali essenziali

  • Cromo: partecipa alla digestione dei carboidrati e all’assimilazione del glucosio, fornendo energia alle cellule del tessuto nervoso;
  • Germanio: ossigena le cellule dell’intero organismo e svolge una funzione antiossidante, contrastando i radicali liberi;
  • Magnesio: fondamentale per la concentrazione mentale perchè consente il corretto passaggio degli impulsi elettrici delle cellule nervose;
  • Manganese: combatte l’invecchiamento cerebrale mantenendo la mente giovane e reattiva, agendo sul passaggio degli ioni attraverso la membrana cellulare (anche) del cervello;
  • Potassio: fondamentale per la trasmissione degli impulsi elettrici cerebrali;
  • Zinco: contrasta l’eccesso di radicali liberi e contribuisce allo smaltimento del piombo, una sostanza intossicante per il nostro cervello (soprattutto quando se ne accumulano oltre 30 micro grammi per ogni gr/dl di sangue) che genera insonnia, cefalee, convulsioni e nei casi più gravi, lo stato di coma.

Amminoacidi e sostanze proteiche per la memoria

In questa categoria è opportuno citare la funzione antiossidante della cisteina, il ruolo rinforzante della memoria da parte della colina (precursore del neurotrasmettitore acetilcolina), della fenilanina e della tirosina (che il corpo può assimilare correttamente in presenza di vitamina C e vitamina B6). Le funzioni mnemoniche sono sostenute anche dalla sostanza che prende il nome di Alfa GPC, che ha il compito di trasportare la già citata colina attraverso la barriera encefalica ed è utilizzata anche nel trattamento del morbo di Alzheimer.

Sostanze fitoterapiche

Completiamo il quadro delle sostanze presenti negli integratori per la memoria citando un derivato vegetale che si ritrova spesso in questo tipo di supplementi, il Ginko Biloba. L’estratto ricavato dalle sue foglie migliora la circolazione sanguigna cerebrale rendendo le cellule più efficienti e reattive, protegge dall’ossidazione e quindi dall’invecchiamento.

La caffeina per la concentrazione

La caffeina merita infine un paragrafo a parte: notoriamente utilizzata come stimolante anche nello sport, tra gli effetti della sua assunzione c’è anche la liberazione delle catecolamine ed in particolare gli ormoni adrenalina e noradrenalina. Il loro ruolo è fondamentale nel sostenere il corpo e la mente ad un maggiorato impegno psicofisico perchè:

  • aumentano il flusso di sangue al cuore, la pressione e la gittata cardiaca
  • aumentano il flusso ematico verso i muscoli, i reni, la pelle
  • accelerano il metabolismo
  • aumentano la produzione di glucosio e la lipolisi

Grazie alla caffeina quindi non solo stimoliamo l’utilizzo dei grassi favorendo il dimagrimento ma produce anche effetti analgesici del sistema nervoso, diminuendo il senso di fatica e migliorando la reattività del tessuto nervoso.