Integratori naturali al peperoncino contro l’obesità

- Scritto da in Integratori

Si ritorna a parlare di integratori naturali contro l’obesità. I protagonisti di un nuovo studio contro l’obesità sono i topi. Ai roditori dei laboratori dell’ Università del Wyoming sono stati somministrati degli estratti di peperoncino. I risultati sono stati presentati nel corso del meeting annuale della Biophysical Society. L’ingrediente analizzato è la capsaicina, che è riuscita a prevenire l’aumento di peso dei topi sottoposti ad un regime alimentare iperproteico.

Il team Baskilab è arrivato alla conclusione che la capsaicina potrebbe portare a risultati simili anche negli essere umani perché trasforma le cellule del tessuto adiposo bianco in cellule brune che a differenza delle prime non di depositano e si bruciano molto velocemente. La capsaicina è l’ingrediente “chiave” che non solo dà al peperoncino il gusto piccante, ma stimola il progresso della termogenesi.

Lo studio è ancora in corso e gli scienziati avvertono che non si devono svuotare gli scaffali delle spezie piccanti perché stanno lavorando per capire i maeccanismi e i processi in cui la capsaicina agisce in maniera positiva sul nostro organismo. Successivamente svilupperanno integratori naturali che aiuteranno a combattere l’obesità e a ridurre le sue conseguenze come diabete e ipertensione. Secondo l’OMS circa 1/3 della popolazione è in sovrappeso e a rischio obesità, questo nuovo prodotto rappresenterebbe una svolta molto importante dal punto di vista dietetico.  Dopo i primi risultati sui topi, occorre fare delle ulteriori verifiche approfondite sugli effetti della capsaicina sull’organismo umano. Il peperoncino da tempo è un ottimo candidato naturale per prevenire patologie associate all’obesità come diabete e malattie vascolari. La sfida e l’innovazione per il prossimo futuro e la ricerca sui nuovi prodotti, integratori e farmaci a base di capsaicina pronti per essere impiegati nei protocolli medici tradizionali e per supportare la dieta e il dimagrimento.