Integratori epatoprotettori nella fase di massa

- Scritto da in Integratori Notizie e Novità Salute
epatoprotettori

Integratori epatoprotettori sono supplementi alimentari realizzati con sostanze vegetali che hanno capacità benefiche nei confronti del fegato, dal punto di vista preventivo e rigenerativo. Questa importante ghiandola del corpo è fondamentale per la vita: la sua straordinaria caratteristica è quella di potersi rigenerare autonomamente partendo anche da una percentuale sana di appena il 25% sul totale.

Esistono diversi ingredienti che possono fungere da sostegno all’organo epatico come ad esempio il desmodio. Si tratta di un estratto noto sia in ambito clinico che sportivo ed è un integratore particolarmente apprezzato anche dai culturisti nella fase di massa quando è importante ottimizzare l’assorbimento metabolico dei nutrienti.

Integratori epatoprotettori per sostenere l’ipertrofia

Quando nel body-building si entra nella fase di massa, viene aumentato il proprio apporto calorico e proteico quotidiano in una percentuale decisamente superiore a quella che normalmente viene introdotta per le funzioni standard. Se ad esempio il tuo peso e di 65 kg e vuoi raggiungere 75 chili devi nutrirti come se avessi già ottenuto questo obiettivo di peso, altrimenti il metabolismo non riuscirà a innescare l’ipertrofia necessaria all’aumento muscolare.

Ogni 2 ore e mezza circa quindi dovrai consumare un pasto per un totale di almeno cinque o sei al giorno, in maniera da rifornire il tuo corpo costantemente di energia e nutrienti necessari alla formazione dei nuovi muscoli. Fin qui risulta tutto apparentemente molto semplice ma bisogna tenere in considerazione il ruolo del fegato che in questa fase viene stressato in maniera notevole e quindi può essere necessario un supporto esterno come un prodotto integrativo dalle caratteristiche epatoprotettive.

Integratori epatoprotettori: il desmodio

Questo estratto vegetale ha origini africane e proviene esattamente dal Senegal e dalla Sierra Leone: agisce favorendo la rigenerazione delle cellule del fegato, che manifestano una capacità analoga a quella delle cellule staminali. Questo tipo di prodotto è utilizzato con successo anche in ambito clinico per trattare patologie a carico di quest’organo, causate anche – ma non solo – da fonti esterne come ad esempio l’abuso di alcolici.

Il contenuto di saponine e alcaloidi determina l’efficacia di tale ingrediente e diverse ricerche scientifiche hanno evidenziato come esso possa essere utilizzato anche come supporto alla salute del sistema immunitario. Sia con i cambi di stagione, sia in concomitanza ad un regolare e intenso allenamento fisico,  si configurano spesso le cause di riduzione dei meccanismi protettivi del nostro corpo nei confronti degli agenti patogeni esterni. Un utilizzo clinico tipico di questo ingrediente vegetale è in associazione a determinati farmaci, specialmente quelli contenenti paracetamolo, che sovraccaricano il lavoro del fegato.

Integratori epatoprotettori: carciofo e tarassaco

Altri due ingredienti interessanti nell’ambito della salute del fegato sono il carciofo e il tarassaco, due piante diverse con proprietà benefiche che influenzano positivamente il processo di diuresi e il ruolo depurativo dell’organo epatico. Il carciofo in particolare apporta anche fosforo, potassio, calcio, ferro e magnesio, micronutrienti molto importanti per catalizzare numerose reazioni chimiche che avvengono continuamente nel nostro organismo e che consentono tra le altre cose, anche la contrazione muscolare e il movimento. Grazie a questi ingredienti abbiamo una buona protezione dai radicali liberi, una fonte di minerali importanti per la salute in generale, un aiuto allo smaltimento delle tossine e un sostegno al ruolo depurativo del fegato.