Integratori di enzimi per dimagrire: ecco come funzionano

- Scritto da in Alimentazione
enzimi per dimagrire

Integratori di enzimi per dimagrire, probabilmente ne hai già sentito parlare: si tratta di supplementi alimentari apprezzati dallo sportivo così come da chi segue un semplice regime dietetico. Grazie all’ausilio di questi prodotti, la digestione avviene in maniera più efficiente, consentendo di trarre il massimo dagli alimenti e ottimizzando più in generale la perdita di peso.

Un altro importante uso di questo genere di integratore riguarda il controllo e la prevenzione di allergie e intolleranze: sappiamo ad esempio che chi non digerisce il latte (e deve quindi evitare tutti gli alimenti che contengono il lattosio) ha una carenza dell’enzima cosiddetto lattasi. Ebbene in questi specifici supplementi è possibile trovare una soluzione concreta per colmare tale lacuna enzimatica.

Le nostre migliori offerte NutritionCenter.it

Super Enzymes 180cpsVita Build 60cpsCultivate 96cps

Gli enzimi infatti sono veri e propri catalizzatori che consentono a tutte le reazioni chimiche di avvenire correttamente: si pensi ad esempio al lungo processo digestivo, che dalla bocca arriva fino all’intestino e alle numerose fasi di scomposizione e assorbimento. Tutto funziona correttamente se gli enzimi riescono a trasformare le proteine, i lipidi e gli zuccheri nelle rispettive unità semplici ossia aminoacidi, acidi grassi, glucosio. Solo in questo modo il nostro organismo può assorbire tutti i nutrienti e ovviamente una digestione efficiente aiuta anche chi cerca di perdere peso.

Integratori di enzimi per dimagrire, ecco i principali

Ogni enzima ha il suo ruolo che ne determina una classificazione scientifica: troviamo così gli enzimi proteolitici, che si occupano della scissione dei protidi e lipolitici, destinati invece alla scomposizione dei grassi. Dai primi si ottengono gli aminoacidi e se tale processo non funzionasse a dovere, si verificherebbero problemi digestivi di varia entità. Tra gli enzimi troviamo:

  • pancreatina – enzima proveniente da fonti animali, ricavato in particolare dal pancreas dei suini. Ogni ghiandola del pancreas contiene enzimi per i tre macro-nutrienti e la pancreatina si occupa di scindere grassi e scorie digestive, sostenendo un processo di naturale depurazione.
  • papaina – enzima di origina vegetale, proveniente dall’omonimo frutto, deputato alla scissione delle proteine in aminoacidi semplici. Viene spesso aggiunta alle abitudini alimentari dei celiaci e di chi soffre di diarrea. La papaina infatti ha numerose proprietà come quella di calmare le mucose gastriche irritate e per questo viene prescritta in caso di ulcera, gonfiore, infiammazione, edema.
  • tripsina – si trova nell’intestino tenue e si occupa della scomposizione dei protidi; la sua efficienza è massima in ambiente leggermente alcalino ed è inoltre un potente antiossidante.
  • bromelina – enzima vegetale ricavato dall’ananas, importante per la digestione delle proteine e utilizzato per trattare patologie gastro intestinali. Svolge inoltre una azione anticoagulante ed è prescritto spesso in caso di artrite reumatoide e muscolare, ma anche per ridurre il dolore delle guarigioni e delle ustioni. Data anche la capacità di sciogliere i lipidi viene frequentemente consigliata durante un regime dimagrante.

Come già evidenziato, ogni enzima svolge un ruolo ben preciso e non può essere sostituito da un altro all’interno di una reazione chimica; ogni catalizzatore inoltre lavora in precise condizioni di pH e temperatura, anche se per la maggior parte dei casi l’ambiente ideale ha un pH compreso tra 6 e 8.

Questi prodotti, venduti da soli o all’interno di mix vitaminici o altre sostanze, sono molto utili al bodybuilder che vuole migliorare la composizione corporea, perdendo massa grassa a favore di nuova massa magra. Si consideri infatti che una attività sportiva di questo livello di intensità prevede di mangiare spesso e abbondantemente ed è fondamentale trarre il massimo da ogni alimento ingerito oltre che da ogni eventuale altro supplemento assunto.