Integratori anti fatica: più energia in palestra!

- Scritto da in Integratori Salute
benefici palestra testosterone

Gli integratori alimentari non servono solo ad aumentare la massa o ad ottenere più resistenza e più forza: alcuni di questi infatti sono focalizzati sull’aumento energetico e risultano estremamente utili in tutti quei giorni in cui ci sentiamo sopraffatti dalla stanchezza. Grazie a questi supplementi naturali possiamo spingere al massimo in palestra e continuare il percorso verso i nostri obiettivi.

Integratori anti fatica: dalla caffeina alla citrullina

Il primo principio attivo da provare è sicuramente la caffeina, un ingrediente estremamente apprezzato e conosciuto da tutti anche grazie all’ottimo rapporto tra costi e benefici. La caffeina interviene nel sistema nervoso centrale incrementando i livelli di energia e il focus mentale, consentendo quindi un doppio vantaggio in termini sia di prestazione che di concentrazione.

Le nostre migliori offerte NutritionCenter.it

SYNE Synephrine 10 60tabLipo 6 Caffeine 60cpsPump Kick Shot 80ml

La caffeina inoltre ha la caratteristica di aiutare a bruciare più grassi consentendo una maggiore mobilitazione di acidi grassi ossidati poi a scopo energetico. Secondo gli scienziati infatti la caffeina riesce anche ad aumentare la resistenza e il metabolismo dei lipidi.

Un eccesso di caffeina può stimolare eccessivamente il sistema nervoso e quindi condurre ad effetti contrari: inoltre con il passare del tempo l’organismo potrebbe adattarsi al principio attivo e quando questo si verifica servono maggiori quantità di prodotto per ottenere la stessa spinta energetica. Di qui l’importanza di assumere la caffeina solo all’occorrenza e nelle ore diurne, per non alterare la qualità del riposo.

Il secondo integratore da tenere in considerazione per ottenere più energia durante il workout è sicuramente la citrullina, una molecola ricavata e scoperta per la prima volta dal frutto dell’anguria, in particolare nella buccia. Lavora come vasodilatatore e incrementa i livelli dell’ossido nitrico.

Di solito è l’arginina ad essere considerata la migliore fonte da cui ricavare questa sostanza gassosa ma dato che la maggior parte dell’arginina che introduciamo col cibo non riesce ad arrivare nel sangue per via di alcuni enzimi digestivi, ecco che la citrullina riesce invece a completare tale percorso e a convertirsi in arginina, generando energia attraverso la trasformazione in ossido nitrico. Questa sostanza aumenta l’afflusso di sangue, ossigeno e nutrienti verso la muscolatura nel momento dello sforzo.

Inoltre attraverso la citrullina, possiamo anche aumentare la resistenza, così come alcuni studi hanno dimostrato confrontando l’assunzione del prodotto verso un gruppo placebo. Coloro che avevano assunto il supplemento infatti avevano registrato un 40% in meno di dolori muscolari nelle quarantott’ore seguenti rispetto l’allenamento e una capacità di completare il 53% in più di ripetizioni rispetto al placebo.

Anche la sinefrina è uno degli integratori anti fatica

La sinefrina è una molecola adrenergica stimolante che viene estratta dall’arancio amaro prima che giunga a maturazione. Come la caffeina, aumenta la capacità di bruciare grassi e viene commercializzata soprattutto nell’ambito degli integratori dimagranti. Anche essa stimola il sistema nervoso centrale ma a differenza della caffeina non aumenta la frequenza cardiaca nè la pressione. Se quindi si risulta particolarmente sensibili alla caffeina ma non si vuole rinunciare allo stimolo energetico, questo integratore rappresenta la scelta più indicata. Inoltre la sinefrina tende ad inibire l’appetito e a sostenere anche da questo punto di vista tutti coloro che stanno seguendo la dieta ipocalorica.

Nonostante abbiamo parlato esclusivamente di principi attivi naturali sicuri per la salute, è importante valutare il dosaggio corretto ed eventuali impatti con la concomitante assunzione di farmaci o altri integratori stimolanti, consultandosi con il proprio specialista di fiducia.