Integratori alimentari body building: sono sempre necessari? Scoprilo!

- Scritto da in Integratori

Gli integratori alimentari body building rappresentano uno strumento importante per chi pratica questo sport. Nel body building infatti esistono esigenze nutrizionali ben precise da cui dipendono in gran parte i risultati finali: si tratta forse dello sport che più di ogni altro è condizionato dalla dieta e dallo stile di vita condotto. Considerando l’importanza dell’alimentazione e la necessità di introdurre il giusto numero di nutrienti, si comprende il ruolo rivestito dai supplementi alimentari da scegliere in base al tipo di allenamento e di dieta, anche in relazione al numero elevato di pasti quotidiani necessari, e alla facilità con cui gli integratori possono essere consumati.

Integratori alimentari body building: usarli in maniera consapevole

Molti praticanti body builder portano all’estremo il loro approccio con l’alimentazione e l’integrazione, credendo di doverne assumere il più possibile: tale strategia però non solo non conduce agli obiettivi sperati ma può anche rivelarsi dannosa. Mangiare è estremamente importante ma ancora di più conta la razionalità con cui l’alimentazione viene condotta: più cibo e più integratori non significano necessariamente più muscoli. Basti pensare semplicemente alle proteine del siero di latte, uno dei supplementi più utilizzati per aumentare la massa: l’organismo non ne può assorbire più di un certo quantitativo, così come accade con gli altri nutrienti. Dosi eccessive, oltre a non essere assimilate, possono anche condurre ad effetti indesiderati, dall’aumento di adipe a problemi gastro intestinali. Anche per questo motivo molti bodybuilder fissano alcuni periodi di scarico dove gli integratori vengono sospesi o sostituiti da altri.

Integratori alimentari body building: vitamine e proteine

Talvolta l’importanza dell’apporto vitaminico viene sottovalutato ma questi micronutrienti sono fondamentali per tantissime reazioni chimiche e per il metabolismo stesso. Se la dieta non include un adeguato apporto di frutta e verdura crude, un supplemento di questo genere diventa a dir poco fondamentale.

Dall’altra parte invece abbiamo le proteine, che sono spesso di contro sopravvalutate e sovra dosate nei pasti di un body builder. Attualmente si ritiene che il fabbisogno di uno sportivo che vuole aumentare la propria massa sia intorno ai 1.5 – 2 grammi di proteine per ogni chilogrammo di peso (100/150 grammi per un individuo di 75 Kg) e si può ricorrere all’integrazione proteica in sostituzione di spuntini o per affiancare una dieta che non ne apporti un quantitativo sufficiente alle proprie finalità.

Integratori alimentari body building: aminoacidi e minerali

Forse la maggior parte dei supplementi più diffusi nel body building è a base di aminoacidi quali ornitina, carnitina, arginina, ramificati e così via. Per BCAA e carnitina gli effetti benefici sull’ipertrofia sono dimostrati da numerose ricerche scientifiche mentre per altri aminoacidi è bene che ogni atleta li provi personalmente per verificarne gli effetti sul proprio fisico, rispettando le prescrizioni riportate sulle etichette.

I minerali, così come le vitamine, sono spesso carenti nella dieta moderna e la loro integrazione evita di incorrere in problemi di stanchezza fisica e mentale, crampi e così via. Non bisogna dimenticarsi di questo genere di supplemento, anche se spesso sono trascurati.

L’assunzione degli integratori alimentari body building deve essere impostata da un esperto (almeno nei primi tempi) e deve necessariamente relazionarsi con il tipo di allenamento e gli obiettivi da conseguire. Sono i grassi che dobbiamo “bruciare”, non la salute.

Conclusione sugli integratori

In conclusione, possiamo dire che gli integratori alimentari non sono sempre necessari, ma rendono la vita del body builder molto più semplice e dunque sono certamente di auspicabile utilizzo, sebbene nell’ambito della loro funzione, che è e resta “aggiungere quello che manca”!