Integratore multivitaminico: i micronutrienti più importanti per il benessere

- Scritto da in Integratori
integratore multivitaminico

Ogni individuo, a prescindere dallo stile di vita condotto, dalla dieta e dall’attività fisica, può avere bisogno di un integratore multivitaminico: questo supplemento è fondamentale per tenere controllati i livelli di stress, i processi naturali di invecchiamento e soprattutto contrastare le numerose tensioni che ogni giorno ci mettono alla prova. Questo a grandi linee è il messaggio che la pubblicità ci veicola ogni giorno. Cosa c’è di vero in questa affermazione e qual è l’efficacia di un integratore multivitaminico?

Si tratta di uno dei prodotti più reclamizzati nel mondo dell’integrazione alimentare e al giorno d’oggi si può acquistare ovunque, dal negozio specializzato online fino alla farmacia e persino nei supermercati.

Le nostre migliori offerte NutritionCenter.it

Daily Formula 100cpsVita+ 60cpsAnimal Pak 44pack

Integratore multivitaminico: cosa contiene

Sappiamo che le vitamine sono micronutrienti organici che sono presenti nel cibo in piccole quantità, che risultano però fondamentali per il buon funzionamento del corpo. Possiamo distinguere le vitamine liposolubili come A, D, K, E da quelle idrosolubili quali C e gruppo B.

Troviamo vitamine sia nei cibi di derivazione animale che vegetale: molte vitamine sono termolabili e quindi tendono a degradarsi in presenza di luce e calore; le liposolubili sono quelle che meno subiscono la cottura e quindi l’elevata temperatura. Le vitamine B e C sono invece più sensibili sia al calore che alla luce ed anche al contatto con la molecola dell’acqua. Possiamo garantire un buon apporto vitaminico consumando cibi freschi e crudi: nei paesi industrializzati si possono verificare carenze nei soggetti anziani, presso chi abusa di alcol, chi soffre di gastrite cronica, chi segue particolari terapie farmacologiche e in generale chi non ha una alimentazione bilanciata.

Integratore multivitaminico: perchè assumerlo

Tralasciando i casi in cui ricorre un vero e proprio deficit vitaminico, bisogna domandarsi se l’integratore multivitaminico sia utile anche ad un soggetto normale. Consideriamo il caso della vitamina C ad esempio, il cui RDA giornaliero è pari a 60 milligrammi: per raggiungere (e superare) la quota consigliata basterebbe mangiare un kiwi di media grandezza.

Alcune ricerche hanno però evidenziato che per sfruttare tutte le proprietà anti-radicali liberi, occorrerebbero 200 mg al giorno (secondo altri scienziati anche 500/1000 mg) e per raggiungere valori di questo tipo può essere necessario utilizzare un integratore multivitaminico. Non tutti seguiamo una dieta corretta e bilanciata e dato che il tempo a disposizione non è mai abbastanza, non ci si sofferma sul fabbisogno dei vari nutrienti quando si preparano pranzo e cena. I supplementi alimentari in tal senso possono risultare oltre che benefici, estremamente pratici.

Integratore multivitaminico: le vitamine più importanti

Chiaramente ogni vitamina ha il suo ruolo specifico all’interno del nostro organismo e tutte sono fondamentali per la salute: tuttavia alcuni micronutrienti meritano una attenzione in più. Si tratta ad esempio degli antiossidanti, come la vitamina A, C ed E che ci proteggono dall’azione dei radicali liberi prevenendo e contrastando l’invecchiamento cellulare precoce. La C si trova negli agrumi, nel pomodoro ma anche in broccoli, patate, peperoni; troviamo la E negli oli di origine vegetale, nei legumi, nelle foglie verdi. Grazie alla presenza di queste sostanza organiche, il sistema immunitario può garantire la massima efficacia, proteggendo l’organismo dai danni dell’inquinamento, di una alimentazione non corretta e così via.

Integratore multivitaminico e sovraddosaggio

Esiste il rischio di un sovraddosaggio vitaminico? Attraverso la normale alimentazione tale pericolo è praticamente inesistente (a meno che qualcuno non abbia l’abitudine di mangiare ad esempio solo carne rossa ogni giorno). Gli integratori che troviamo sul mercato sono dosati in maniera da rimanere nei livelli di sicurezza tuttavia sul lungo periodo, chi non rispettasse i dosaggi raccomandati in etichetta potrebbe sviluppare effetti secondari legati ad un abuso vitaminico. In presenza di patologie a carico di fegato e reni, l’abuso di un integratore multivitaminico può risultare dannoso ed è opportuno, soprattutto in questi casi, consultare il proprio medico curante.