Integratore fosfatidilserina: anticatabolico per i tuoi muscoli

- Scritto da in Culturismo Integratori Notizie e Novità Sport

Integratore fosfatidilserina è un prodotto naturale particolarmente celebre nell’ambito del body-building perché riesce ad abbassare i livelli del colesterolo. Il colesterolo è infatti un ormone catabolico che tende a degradare i tessuti muscolari magri. Un integratore di questo tipo quindi ti consente di tutelare la tua massa, garantendo una maggiore ipertrofia.

Visto che abbiamo parlato del cortisolo, è doveroso specificare che se da una parte è vero che esso incentiva il catabolismo muscolare e l’aumento del grasso, questo succede solo quando esso è presente in concentrazione eccessiva. Quando invece viene prodotto in una quantità normale, si tratta di un ormone importantissimo per la vita, dato che funziona come antinfiammatorio, come regolatore dei livelli di energia e come meccanismo di controllo della pressione, oltre ad aiutarci a reagire alle situazioni di stress.

Le nostre migliori offerte NutritionCenter.it

PS+ Fosfatidilserina 90cpsPS 100+ 60 cpsFIT PS250 Pro 100cps

Integratore fosfatidilserina: non demonizziamo il cortisolo

Da quanto abbiamo detto risulta quindi importante non demonizzare l’ormone cortisolo nè bloccarne la secrezione come alcuni culturisti cercano di fare, attraverso l’assunzione di farmaci o altre pericolose sostanze.

La molecola di cui stiamo parlando, la fosfatidilserina, è un fosfolipide che appartiene alla struttura delle membrane cellulari, caratterizzato da una testa idrofila che si lega con le molecole d’acqua e una coda idrofoba di acidi grassi.

A cosa può servirti l’integratore fosfatidilserina

Prima ancora che si scoprisse la sua relazione nell’abbassamento dei livelli di cortisolo, questo integratore era già famoso per il miglioramento delle capacità mnemoniche e cognitive. Esso infatti si trova concentrato soprattutto nel cervello, ed in particolare nelle membrane di neuroni – che sono le cellule che lo costituiscono -.

Questa molecola quindi consente ai neuroni di comunicare più velocemente, facilitando il passaggio degli impulsi nervosi e rendendo più efficace tutto il sistema neuro-muscolare.

Numerosi studi su questa molecola hanno evidenziato la sua capacità di rallentare i processi di invecchiamento per quanto riguarda la lucidità mentale, sia in soggetti con problemi di salute, sia in individui sani. Essa inoltre riesce a migliorare lo stato di rilassamento e i sintomi legati a fenomeni depressivi.

Per quanto riguarda l’ambito sportivo, questo integratore riduce il senso di affaticamento e conserva migliori livelli di testosterone nel sangue durante il workout, riducendo il cortisolo per una quota di circa il 20%.

Durante le ricerche e gli studi clinici, gli atleti che hanno assunto un integratore fosfatidilserina hanno manifestato aumenti nella forza, nella massa ed evidenziato un minore senso di fatica. Considerando però il ruolo dell’ormone del cortisolo contro le infiammazioni, è importante utilizzare questo supplemento naturale solo in occasione dell’allenamento, in modo che il corpo conservi comunque il proprio equilibrio endocrino.

Assumere un integratore fosfatidilserina oppure no?

Se stai valutando questo tipo di integratore, nella scelta fai attenzione alla derivazione dell’ingrediente presente nel prodotto, perché questa molecola può essere ricavata dal cervello di alcuni animali oppure dalla lecitina di soia. Quest’ultima fonte vegetale risulta preferibile in quanto quella animale presenta più rischi per la salute.

Per quanto riguarda il dosaggio, raccomandando di assumere questo integratore solo nei periodi di allenamento, si può assumere da 100 a 300 mg ogni giorno per i workout a bassa intensità. Nei periodi più stressanti caratterizzati da allenamenti più intensi però la dose può essere aumentata fino a 800 mg, senza superare le tre somministrazioni settimanali.