Glutammina effetti e sinergie per massa e performance

- Scritto da in Culturismo Integratori Notizie e Novità
glutammina effetti su massa e prestazione

Glutammina, effetti sull’aumento della massa e sulla prestazione: sicuramente si tratta di integratore molto efficace e quindi dedichiamo questo approfondimento all’aminoacido più abbondante nel nostro organismo. La glutammina infatti è localizzata nei muscoli, nel plasma e nella maggior parte dei cibi di origine animale che arrivano sulle nostre tavole, dove rappresenta circa il 5% degli aminoacidi complessivi. Già dalla sua diffusione quindi si può intuire l’importanza di tale sostanza nel buon funzionamento del nostro corpo.

Glutammina effetti: a cosa serve e dove si trova

La glutammina è prodotta quando l’acido glutammico si divide per formare molecole di azoto contenente ammoniaca. La glutammina assorbe quindi l’ammoniaca e porta l’azoto verso i tessuti muscolari dove viene utilizzato per incentivare la crescita cellulare e la riparazione delle fibre danneggiate. Diverse indagini scientifiche hanno verificato che circa il 35% dell’azoto complessivo proviene proprio dalla divisione proteica e viene trasportato come glutammina. Il 70% dell’aminoacido glutammina presente nel corpo umano è prodotto dai muscoli, per muoversi poi verso l’intestino, i reni e i globuli bianchi, che rappresentano le regioni in cui avviene il maggiore utilizzo.

Le nostre migliori offerte NutritionCenter.it

Glutammina Kyowa 200gGlutapure 400gPerformance Glutamine 300gr

I livelli di glutammina dipendono da diversi fattori: se ne consuma di più durante le fasi di malattia, fame, digiuno, crescita e sviluppo, esercizio fisico intenso, gravidanza allattamento e altre condizioni di stress fisiologico. In tutti questi casi e soprattutto per gli sportivi, può essere utile prendere in considerazione un integratore specifico.

Glutammina effetti sulla sintesi proteica

Come altri aminoacidi alfa, anche la glutammina si occupa di regolare la sintesi e la divisione delle proteine, influendo sul metabolismo degli aminoacidi ramificati, sulla conservazione della barriera intestinale, sul buon funzionamento del sistema immunitario, sulla sintesi di glucosio e sul trasporto dell’acqua.

I reni rappresentano l’organo che principalmente consuma glutammina ed è proprio qui che l’ammoniaca interviene ad equilibrare le reazioni acido-base che avvengono nel corpo umano. Dove c’è ammoniaca quindi c’è anche glutammina e quando l’acidità aumenta, in risposta ad esempio ad un workout intenso o a una dieta iper proteica, i reni assorbono questo aminoacido.

Se il tuo corpo quindi richiede più glutammina rispetto a quella che riesce a sintetizzare, possono manifestarsi segnali di carenza come la perdita di energie, basse difese immunitarie e soprattutto perdita di massa magra.

Glutammina effetti sulle prestazioni

Considerando gli effetti che un allenamento intenso produce sul corpo, gli sportivi avvertono distintamente il beneficio di un integratore di glutammina. Diversi studi hanno in effetti dimostrato che quando gli atleti raggiungono uno stato di leggera disidratazione, l’ingestione di glutammina consente di garantire un miglior assorbimento dei liquidi e di elettroliti, in associazione ad una bevanda elettrolitica. Inoltre un altro aspetto particolarmente interessante è che questo integratore è correlato all’aumento dei livelli di ormone GH, ossia l’ormone della crescita.

Le concentrazioni di glutammina al di fuori delle cellule hanno inoltre dimostrato di attivare i segnali anabolici mTOR responsabili di un aumento della massa muscolare magra e quindi anche da questo punto di vista i benefici di un supplemento specifico risultano ancor più interessanti, specie in abbinamento alla leucina e ad un buono stato di idratazione.

Glutammina effetti e sienrgie

Tra i prodotti che quindi si consiglia di utilizzare insieme alla glutammina figurano sicuramente gli aminoacidi ramificati, poiché questa sinergia promuove un maggior aumento di massa e un miglioramento della prestazione fisica. Oltre ai BCAA si accompagna di solito anche una dose di citrullina per aumentare la concentrazione di ossido nitrico che migliora il rifornimento in termini di ossigeno e nutrienti verso i muscoli scheletrici, traducendo quest’attività in un miglior recupero e in un ulteriore incentivo alla crescita muscolare.