Fianchi larghi? Ecco come ridurli

- Scritto da in Dimagrimento

I fianchi sono una delle zone critiche delle donne. Con l’avanzare delle età e gli squilibri ormonali il fisico tende infatti ad allargarsi. Spesso si tratta solo di un aumento di peso e la situazione può ritornare alla normalità eliminando le tossine in eccesso e ricorrendo ai rimedi naturali come le tisane a base di erbe. La strategia perfetta prevede l’assunzione di queste bevande, regimi ipocalorici e tanto esercizio fisico. Prima di ricorrere a questo tipo di rimedi è necessario contattare il proprio medico perché un uso eccessivo, o scorretto, potrebbe portare altri tipi di conseguenze.

Per aiutare i reni ad espellere le tossine introdotte nel corpo mediante l’alimentazione e far smaltire al fegato le scorie, sono molto utili l’ortosiphon, il tarassaco e il gallio. L’ortosiphon era noto presso gli antichi popoli per la sua forte azione di contrasto al ristagno di liquidi e di tossine. Quest’erba naturale agisce anche sull’umore, facendo ritrovare una sensazione di benessere in periodi particolarmente stressanti. Oltre alle tisane vi sono dei preparati in compresse che possono essere assunti solo per brevi periodi. È sconsigliato il suo utilizzo in gravidanza e per tutto l’allattamento. Il tarassaco invece ha un potere sgonfiante e oltre ai fianchi trarranno beneficio dalla sua assunzione anche i piedi. Infine il gallio, indicato per fenomeni di lieve entità e transitori. L’estratto secco liofilizzato si consuma come infuso e grazie al suo sapore gradevole non c’è alcun bisogno di aggiungere il dolcificante.

Le tisane devono essere assunte al mattino per risvegliare l’organismo, ma possono essere consumate anche durante la giornata.