Facciamo meno sesso dei nostri nonni?

- Scritto da in Salute

I giovani di oggi fanno meno sesso rispetto ai genitori e soprattutto in confronto ai loro nonni. Lo rivela una ricerca eseguita dal Washington Post, una ricerca pubblicata su Archives of Sexual Behaviour, condotta su un campione di ben 33mila adulti americani. Incredibile, vero? Dopo anni di lotte per la libertà sessuale sembra proprio che in tempi passati essa fosse molto più fervente e attiva.

Lo scopo della ricerca risiedeva nell’analizzare i cambiamenti sessuali del secolo scorso e dell’inizio del millennio. I cosiddetti appartenenti alla generazione Y, ovvero i giovani del presente, sembrano non avere voglia o desiderio di sperimentare e i dati della ricerca parlano chiaro, in quanto lo studio riporta che gli americani nati tra il 1901 e il 1924 “dormivano” con una media di 3 persone nel corso dell’intera età adulta, mentre i cosiddetti Baby Boomers, nati tra il 1945 e il 1964, raggiunsero 11 partner totali. La generazione X, ovvero le persone nate fra il 1960 e il 1980, assestarono il numero dei partner sulle 10 unità mentre i millenials si fermano a quota 8.

Secondo l’inchiesta, le ragioni del calo di partner nella generazione Y vanno attribuite a una grande diversità di fattori, fra i quali incidono la paura di contrarre malattie sessuali, le gravidanze indesiderate e anche il comportamento più riservato e meno sociale dei giovani millenials, che sembrano ricercare i loro partner in un ristretto circolo di amici piuttosto che sperimentare una ricerca più vasta, sia in termini sociali che geografici.