Enzimi digestivi per la crescita e la salute muscolare

- Scritto da in Culturismo Domande Frequenti Integratori Notizie e Novità Salute Sport

Sappiamo che per aumentare la massa muscolare è necessario mangiare, questo è un principio cardine che tutti i culturisti devono conoscere insieme alla consapevolezza che conta anche la qualità degli alimenti scelti. Ed è proprio a questo punto che entrano in gioco gli integratori di enzimi digestivi.

Molti infatti pensano sia sufficiente ingerire proteine e allenarsi costantemente: sicuramente si tratta di due aspetti importanti ma così facendo si richiede al proprio corpo un lavoro al limite delle sue possibilità, soprattutto se la dieta e l’attività fisica vengono portate avanti in maniera casuale e senza programmazione come spesso accade.

Le nostre migliori offerte NutritionCenter.it

Enzy+ 30cpsSuper Enzymes 90cpsAnimal Pak 44pack

Enzimi digestivi: cosa sono e come intervengono sulla salute muscolare

La chiave per evitare che l’allenamento e la dieta vadano sprecati è fare in modo che l’organismo funzioni sempre al massimo delle sue potenzialità e quindi a pieno regime. Gli enzimi digestivi sono dal punto di vista chimico delle proteine che hanno la capacità di avviare e accelerare alcune reazioni chimiche specifiche, svolgendo il ruolo di catalizzatori dei vari processi biologici.

Essi hanno l’obiettivo di unire o disgregare le sostanze nutritive, aiutando demolire le molecole di grandi dimensioni in parti più piccole: le dimensioni ridotte consentono un assorbimento più efficace. Il corpo umano ha necessità di questi enzimi per poter assorbire correttamente tutto ciò che è contenuto nel cibo, favorendo anche il sistema immunitario.

Gli enzimi digestivi sono molto importanti anche per la prevenzione degli infortuni e per accelerare i processi di recupero nel caso si manifesti un trauma grazie alla loro capacità antinfiammatoria. Tutti i traumi, le distorsioni, gli stiramenti hanno infatti come comune denominatore proprio l’infiammazione. Gli enzimi quindi sono integratori estremamente importanti per ogni body-builder e per qualsiasi sportivo.

Fabbisogno di enzimi digestivi e supplementi naturali

Il punto è che non sempre si riesce ad assumere la quantità necessaria di enzimi solo attraverso la propria dieta, perché la cottura dei cibi tende a degradare la maggior parte degli stessi: solo gli alimenti crudi riescono ad apportarne grandi quantità.

D’altra parte i nostri organi interni non riescono a produrre tutti gli enzimi necessari perché già devono sintetizzarli per poter digerire le grandi quantità di cibi cotti e lavorati che introduciamo continuamente. Nello sport che richiede inoltre un’alimentazione superiore e un allenamento intenso, questa condizione è ulteriormente accentuata.

Integratori di enzimi servono a contrastare questa situazione di potenziale o effettiva carenza e possono risultare estremamente utili per compensare l’insufficiente apporto che avviene attraverso il cibo, per prevenire gli infortuni e migliorare la fase di recupero, per aiutare l’assimilazione di tutte le sostanze nutritive ingerite, favorendo l’aumento della massa.Inoltre un integratore di enzimi aiuta la pulizia dell’apparato digerente migliorando la sensazione per cui ci si sente particolarmente appesantiti dopo il pasto e riducendo gonfiori e bruciori allo stomaco.

Digerire completamente significa ottimizzare il recupero muscolare

Una digestione incompleta inoltre tende a generare più tossine e togliere materiale importante alla guarigione da eventuali infortuni e al recupero perché se i cibi non vengono digeriti completamente l’organismo li identifica come sostanze strane e mette in circolo dei complessi immunitari di globuli bianchi specifici. Grazie invece ad una integrazione di enzimi possiamo trasformare queste sostanze strane in nutrimento effettivamente utile.

Anche l’età può essere un fattore che influenza la quantità di enzimi perché un organismo giovane ha un complesso enzimatico più ricco rispetto ad un adulto: man mano che si invecchia però gli enzimi naturalmente presenti diminuiscono e quindi un supplemento può essere consigliabile a partire dai trent’anni.