Dimagrimento

Dieta e stranezze, “Dimasniff”, chi vuole dimagrire deve sniffare escrementi

- Scritto da in Alimentazione Dimagrimento Notizie e Novità

Siamo in aprile. Il clima, a sprazzi, è quello primaverile. Sole quanto basta per farci pensare all’estate alle porte. E ansia – più del quanto basta – per farci pensare alla prova costume. Proprio in questo periodo impazzano le diete più svariate e si tenta di mantenere sotto controllo il proprio peso corporeo. Abbiamo parlato in precedenza della “dieta del cavernicolo” (un periodo di abbuffate seguito da uno di digiuno). E se questa vi era sembrata bizzarra, non so se avete mai saputo dell’esistenza di quella “della puzza” (DimaSniff). Nessuno scherzo. Questa è una “dieta” che consiste nell’utilizzo di uno spray nasale all’odor di escremento “da consumare prima dei pasti”. Un metodo che certo ci farà passare la voglia di cibarci, o comunque calerà lo stimolo del nostro appetito. Leggere di queste cose – di questi “farmaci” alternativi – porta a una sola riflessione: la mente umana è talmente masochista da architettare idee diaboliche pur di rispecchiare i canoni imposti dalla società (bello-magro-desiderabile e via discorrendo). Perché, diciamolo, se fosse solo per una questione di salute, nessuno metterebbe in dubbio tutte queste dure prove o nuove tendenze alimentari. Il problema è che questo peso-forma è difficile da raggiungere. Come la famosa bistecca che i cani in addestramento tentano invano di acchiappare, che si sposta, ogni metro, sempre più lontano. E noi esseri umani non ci arrendiamo. Spendiamo soldi in farmaci, creme, massaggi, dietologi. Ancora non abbiamo inventato un marchingegno che ci fulmina con scosse elettriche ogni qual volta apriamo il frigorifero o la dispensa porta-cibo, ma poco ci manca.

read more

Leggi tutto »

Abbuffate e digiuni a periodi alterni, spopola la “dieta del cavernicolo”

- Scritto da in Alimentazione Dimagrimento Domande Frequenti

C’è una nota citazione che recita: “Le cose più belle della vita o sono immorali, o sono illegali, oppure fanno ingrassare. George Bernard Shaw, in effetti, non aveva tutti i torti. Perché, tralasciando i primi due aggettivi (che riguardano l’immoralità e l’illegalità), cos’è il cibo se non un vero e proprio piacere? Per il fisico, per il corpo e per la mente… Dopo i migliaia di studi in materia di ferrei regimi alimentari per eliminare il grasso in eccesso, arriva una nuova dieta, quella del cavernicolo, una ricerca australiana che, per perdere peso, ci riporta all’età della pietra. Basta insalate, piatti di pasta fatti di penne e fusilli contati, e caffè iper amari. La regola di questa nuova dieta (moderna nel culto, ma antica nel nome) è: mangiare – anche abbuffandosi – per due settimane, per poi astenersi nelle due successive. Questo tipo di “digiuno alternato“, che, stando a quanto testimonia qualcuno, farebbe scomparire in fretta i chili di troppo, prende spunto dall’ambiente primitivo nel quale il nostro organismo ha sviluppato le sue caratteristiche, e si è già diffusa in tutto il mondo.

read more

Leggi tutto »

In un mondo "futurista" e ultra tecnologico, ecco le app per tenersi in forma

- Scritto da in Dimagrimento Notizie e Novità Salute

In un tempo non molto remoto, quando la tecnologia – quella un po” “malata” – non si era ancora impadronita della nostra vita, primeggiavano i dietologi, i nutrizionisti, i personal trainer o, per riassumere, i cosiddetti “consigli degli esperti“. Ora, nel 2014, lo smartphone è in grado di gestire a pieno la nostra forma fisica, e trasformarsi in un vero e proprio fitness assistant: dal contacalorie al controllo della dieta, dalla misurazione del battito cardiaco agli esercizi fisici con tanto di feedback per ottenere gambe e glutei iper sodi. Insomma, tenere sotto controllo la propria alimentazione e bruciare i grassi in modo adeguato e duraturo non è un problema. Ma “solo” se siamo intenzionati ad affidarci, in tutto e per tutto, al nostro telefono. Un”impresa titanica per chi, come me, qualche volta sogna di poter tornare indietro… alle penne e ai diari, ai cibi genuini coltivati nell”orticello di casa… e a una bella corsetta nel parco. Altro che tapis roulant, cyclette e dati che assillano i sempre più giganteschi schermi degli smartphone…

read more

Leggi tutto »

Obesità, arriva il nuovo studio: basta spegnere il gene del grasso

- Scritto da in Dimagrimento Notizie e Novità Salute

Una scoperta che ha dell’incredibile, e che rivoluzionerebbe il mondo della salute mondiale. Si chiama IRX3 ed è il gene del grasso, direttore d’orchestra dei problemi di obesità. Disattivandolo, al di là delle diete ferree e dell’attività fisica compulsiva, si diventerebbe più magri fino al 30%, ma non senza effetti indesiderati. È quanto rivelato da un nuovo studio americano e spagnolo pubblicato su «Nature», e firmato da Marcelo Nobrega dell’università di Chicago e da Jose Luis Gomez-Skarmeta del Centro andaluso di biologia dello sviluppo di Siviglia. I ricercatori hanno scoperto che i topi Ogm in cui era stato “disattivato” il gene IRX3 risultavano molto più magri rispetto a quelli che ancora lo possedevano. Nonostante un’alimentazione ipercalorica, oltre a pesare circa il 30% in meno, infatti, gli animali mostravano una massa grassa minore, parevano “immuni” all’obesità, e rivelavano una capacità migliore di metabolizzare il glucosio e fronteggiare così il rischio di diabete.

read more

Leggi tutto »

Parlando di diete… Quali sono le dieci più famose al mondo?

- Scritto da in Alimentazione Dimagrimento

Uomini e donne a dieta perenne. Uomini e donne a dieta da febbraio, in previsione della prova costume. Uomini e donne in sovrappeso, che di diete proprio non ne vogliono sentire parlare. E uomini e donne che seguono le diete “di moda”, quelle del momento. Anche se non ne hanno bisogno. E anche se quelle stesse diete non sono le più adatte al loro fisico. Spesso, chi decide di iniziare a seguire uno specifico regime alimentare, lo fa scegliendolo a caso, spinto da qualche diceria diffusa e, magari, poco attendibile. Per Giovanna Cecchetto, presidente dell’Associazione Nazionale Dietisti: «L’importante è fare una scelta consapevole. Il risultato da raggiungere è perdere peso in modo mantenibile, perché più oscillazioni di peso si accumulano nel tempo, più si farà fatica a calare, cronicizzando il problema». Vediamo insieme, per darvi un’idea, quali sono le dieci diete più famose al mondo…

read more

Leggi tutto »

Incubo pancia? I sette consigli per ridurre il grasso in eccesso

- Scritto da in Alimentazione Dimagrimento Salute
come eliminare la pancia

La pancetta, soprattutto con l’avanzare dell’età, non rappresenta solo una questione estetica. Per un uomo, avere una circonferenza vita superiore ai 100 cm, diventa rischioso perché aumenta statisticamente la possibilità di essere soggetti a disturbi cardiovascolari, diabete e alcuni tipi di cancro. Il quotidiano on line della «Società Italiana di Medicina Generale», come riporta Leggo.it, ha tratteggiato un vero e proprio “Ritratto della salute”, alcune regole alimentari che andrebbero seguite scrupolosamente per ridurre l’accumulo di grasso proprio nella pancia e nei fianchi. Oltre naturalmente all’attività fisica giornaliera, che non deve mai mancare, ecco quali sono i sette cibi da tenere sotto controllo, riducendone pertanto il consumo o sostituendoli con scelte alimentari più appropriate e meno caloriche.

read more

Leggi tutto »

Altro che calorie… È l’indice di qualità della dieta a far dimagrire

- Scritto da in Alimentazione Dimagrimento Salute

Fare scrupolosamente il calcolo delle calorie contenute in ogni singolo alimento e pensare così di poter tenere sotto controllo grasso e chili in eccesso… Un binomio che, a quanto pare, non è poi così vincente. In occasione del settimo congresso regionale della Società Italiana dell’Obesità (Sio), alcuni ricercatori dell’Università La Sapienza di Roma hanno infatti sottolineato che fare attenzione all’apporto calorico dei cibi che si portano in tavola non è l’unico accorgimento necessario per riuscire a dimagrire. Ciò che conta davvero è il tipo di alimenti che scegliamo di consumare. Andrea Lenzi, direttore della sezione di Fisiopatologia Medica e Endocrinologia del Dipartimento di Medicina Sperimentale del polo universitario capitolino, ha presentato un nuovo parametro, utile a individuare quali siano i cibi che, introdotti nell’alimentazione quotidiana, aiutino il dimagrimento oppure no, indipendentemente dalle calorie che contengono: l’indice di qualità della dieta. «Non è solo l’introito calorico a determinare lo sviluppo dell’obesità e del sovrappeso – ha spiegato lo studioso –, ma come si costruisce il menu, bilanciando i cibi contenenti grassi saturi o glucidi con le fibre».

read more

Leggi tutto »