Definizione muscolare: integratori e dieta più efficaci

- Scritto da in Dimagrimento
definizione muscolare integratori

Definizione muscolare, integratori, dieta e palestra: questo è il trinomio che consente di ottenere dei risultati visibili in poco tempo. Chi pratica fitness e bodybuilding ha l’obiettivo di aumentare la massa ma anche di definire al meglio la muscolatura a scapito del tessuto adiposo e della ritenzione idrica. Questi obiettivi si possono raggiungere al meglio se si conoscono i principi del cutting, una parola inglese che significa “scolpire, definire”.

Se l’aumento della massa si riferisce all’aumento delle dimensioni muscolari, la definizione è invece focalizzata sulla riduzione del grasso e della pellicola liquida che avvolge le fibre muscolari e lo strato più interno della pelle. La definizione muscolare, oltre che dall’allenamento, è influenzata dalla composizione corporea, dalla predisposizione di ogni soggetto e ovviamente dalla dieta seguita.

Le nostre migliori offerte NutritionCenter.it

Omega 3-6-9 100 softgelsShredded 70cpsTotal Cuts 60cps

Definizione muscolare: integratori e l’importanza della percentuale grassa

Abbiamo parlato del cutting come un insieme di accorgimenti che ci consentono di scolpire e fare emergere il muscolo: l’individuo che parte da una condizione di sovrappeso o di obesità percorrerà un cammino di definizione più rapido e semplice, rispetto ad una persona che è già normopeso. Questa affermazione, che in un primo momento può sorprendere, è legata al fatto che il dimagrimento così come la definizione non seguono un andamento lineare.

Il calo del grasso rallenta e diventa sempre più ostico da perseguire man mano che le percentuali si avvicinano al 15% per l’uomo e al 24% per la donna. Come mai succede questo? Quando la massa grassa inizia a diminuire e quando il nostro apporto di calorie si riduce, il corpo traduce questa situazione come un pericolo per la salute. L’interpretazione del nostro metabolismo è: “il corpo si sta consumando perchè sta attraversando una fase di digiuno”. La conseguenza è che il metabolismo basale viene minimizzato per contrastare questa nuova situazione di emergenza, dato che l’organismo si adatta alle nuove sollecitazioni, e quindi per bruciare gli ultimi grassi si incontrano difficoltà decisamente maggiori.

Definizione muscolare integratori e dieta

La dieta del cutting deve essere impostata sul rispetto del bilancio calorico negativo, ossia dobbiamo introdurre meno calorie di quelle che bruciamo. Il divario non deve essere necessariamente enorme, è sufficiente un 10% di differenza, su cui si può arrivare calibrando i pasti e/o aumentando l’attività fisica. Come anticipato, man mano che l’uomo e la donna si avvicineranno alle soglie percentuali prima segnalate, i grassi verranno bruciati con maggiore difficoltà.

A questo punto, si può ricorrere ad un utile accorgimento, frazionando in 5/7 pasti al giorno quello che si mangia, poichè così facendo si massimizza il dispendio energetico della termogenesi postprandiale, si minimizzano i picchi insulinici (tipici di un pasto abbondante) e si limita l’assunzione di grandi porzioni di zuccheri che possono fermare la lipolisi postprandiale.

Il consiglio generale è quello di abbondare di frutta e verdura, eliminare il junk food e le fritture, integrare omega 3 e 6 e allo stesso tempo sostenere la muscolatura con un buon apporto di proteine, senza trascurare i carboidrati che forniscono l’energia per il workout e una abbondante idratazione.

Per quanto riguarda integratori specifici, ricordiamo l’utilizzo di diuretici e drenanti che aiutano l’eliminazione dei liquidi in eccesso e della ritenzione idrica che impedisce al muscolo di scolpirsi. Ovviamente l’uso di questi supplementi (che deve essere accompagnato dall’abitudine di bere a sufficienza) comporta anche una perdita di peso per via della maggiore acqua eliminata, tuttavia non si tratta di un reale dimagrimento che coincide invece con la perdita di grasso.