Definizione muscolare e dieta ipo iper glucidica

- Scritto da in Alimentazione Domande Frequenti

La dieta ipo iper glucidica è stata teorizzata prendendo spunto da alcune strategie nutrizionali moderne come la dieta metabolica, il BodyPlus e il CKD. La caratteristica che accomuna queste tre teorie è un utilizzo particolare dei carboidrati per incentivare la perdita dei tessuti adiposi attraverso un’assunzione di tipo ciclico.

Questo genere di dieta ha l’obiettivo di minimizzare la perdita della muscolatura durante la fase dimagrante, esaltando tutte le caratteristiche positive di un percorso di maggiore definizione e  tono.

Dieta ipo iper glucidica e integrazione alimentare

Gli integratori che si utilizzano normalmente durante la fase di definizione muscolare sono formulati per scolpire al meglio il fisico eliminando i liquidi e i grassi in eccesso. I prodotti più adatti ad eliminare liquidi risultano i drenanti e diuretici che determinano un calo di peso attraverso la perdita di acqua (ma non di grasso, è sempre utile ribadirlo). I supplementi alimentari che invece aiutano direttamente a bruciare tessuti adiposi sono i cosiddetti termogenici oppure gli inibitori dell’appetito che aiutano il soggetto ad osservare e raggiungere più facilmente un bilancio calorico negativo.

Cosa si intende per bilancio calorico negativo? Si tratta del principio secondo cui vanno ingerite meno calorie rispetto a quelle bruciate, come presupposto imprescindibile per perdere peso.

I principi cardine della alimentazione ipo iper glucidica

L’idea generale di questo regime alimentare è sfruttare le basi della dieta chetogenica lasciando al soggetto tutte le energie necessarie per potersi allenare con intensità e regolarità. In questo modo si incentiva non soltanto la perdita di peso ma anche la conservazione della muscolatura.

Durante una dieta povera di calorie si innescano i cosiddetti processi catabolici ma grazie a questo tipo di regime alimentare essi vengono contrastati sostenendo la muscolatura che non solo può conservarsi  ma in alcuni casi addirittura incrementare.

Per quanto riguarda l’utilizzo ciclico dei carboidrati, vengono programmati cicli brevi della durata di quattro giorni. Nei due giorni centrali del ciclo si realizza lo smaltimento del grasso mentre negli altri due avviene il carico dei carboidrati e il recupero. Grazie a questa strategia si ottimizza la perdita di tessuto adiposo e si guadagna o almeno risparmia la massa muscolare magra.

I cicli di carico seguono il modello base 1-2-1 che tiene attivo il metabolismo ed in particolare:

  • il primo giorno si segue una dieta bilanciata con un apporto di calorie moderato
  • il secondo al terzo giorno la dieta è ipocalorica, con pochi zuccheri e molte proteine
  • il giorno quattro avviene il carico di carboidrati nell’ambito di una dieta ipercalorica

Rispetto alla classica dieta chetogenica la percentuale dei grassi è fissata intorno al 25%. I giorni centrali osservano la massima perdita di grasso che può avvenire grazie a un minore rilascio dell’insulina che stimola il corpo ad utilizzare le scorte degli strati adiposi come fonte di energia.

Il regime alimentare ipo iper glucidico sfrutta quindi il basso rilascio insulinico dei giorni centrali per consentire una maggiore perdita di grasso e i muscoli vengono risparmiati grazie al fatto che il metabolismo rimane attivo. Il quarto giorno avviene un carico di zuccheri che riequilibra la situazione.

Gli atleti che seguono questo genere di alimentazione possono continuare a sostenere i loro allenamenti grazie all’energia resa disponibile dal giorno quattro e anche dal punto di vista motivazionale, la dieta ipo iper glucidica è particolarmente vantaggiosa dato che la forma fisica e la composizione corporea  restano ad ottimi livelli così come l’energia. Consumando più cibo una volta ogni tre giorni, la forza massima e l’umore restano alti!