Cosa sono gli adattogeni? Scopri gli integratori che migliorano la tua efficienza

- Scritto da in Notizie e Novità Salute
integratori adattogeni per aumentare resistenza allo stress

Cosa sono gli adattogeni? Stiamo parlando di integratori naturali che migliorano lo stato psicofisico, la resistenza allo sforzo alla fatica, che migliorano le attività legate al metabolismo e le funzioni cerebrali. Il termine adattogeno è stato utilizzato per la prima volta intorno agli anni 70 da un gruppo di ricerca svedese, che intendeva indicare lo spettro di azione della pianta Rhodiola Rosea nei confronti dello stress.

Tra i vari elementi adattogeni che conosciamo troviamo anche il ginseng e il guarana, che sono capaci di sostenere le funzioni immunitarie sia a livello endocrino sia a livello nervoso come immunostimolanti, ed inoltre di migliorare la naturale tendenza dell’uomo ad adattarsi allo stress, così come al cambio delle stagioni e del clima.

Le nostre migliori offerte NutritionCenter.it

Rhodi Up 40cpsMaca Powder 300gGuaranà 200mg 90cps

Cosa sono gli adattogeni vegetali e come agiscono sullo stress

Grazie a questo tipo di integratore vegetale, possiamo ridurre e prevenire lo stress: la vita frenetica cui siamo abituati, caratterizzata da poco riposo e tante emozioni e sensazioni anche negative, può comportare insonnia, irritabilità e stati di ansia, ma anche cali di concentrazione e nei casi più gravi depressione. Il nostro corpo, in caso di stress ci predispone fisicamente e psicologicamente in maniera da offrire la priorità alle funzioni che ci consentono di fuggire, immobilizzarci, combattere il pericolo/lo stress così come avverrebbe in natura e come di fatto avviene per tutti gli animali, spegnendo temporaneamente tutte le altre funzioni che quel momento non servono.

L’uomo però vive in perenne stato di stress e quella che dovrebbe risultare una condizione temporanea (come un erbivoro che viene attaccato dal predatore, scampa al pericolo e subito dopo torna calmo e riprende a mangiare) è purtroppo lo stato di normalità: da qui si ricava l’importanza fondamentale di questo tipo di sostegno naturale.

Cosa sono gli adattogeni e a chi servono

Gli individui più giovani hanno una maggiore capacità di adattarsi, ma tale capacità diminuisce con il trascorrere del tempo fino ad dimezzarsi quando si raggiungono i 70 anni. I naturali equilibri continuamente sotto sollecitazione, possono provocare scompensi che generano malessere, senso continuo di affaticamento e insoddisfazione, scarsa vitalità. Scopriamo quindi le proprietà di questi integratori adattogeni e come possono aiutarci:

  • il ginseng è noto per le sue proprietà toniche e rivitalizzante utilizzato da migliaia di anni anche nella medicina cinese esso migliora la reattività agli stimoli dell’ambiente esterno rafforzando sia il corpo e la mente, migliorando la capacità di apprendimento, di attenzione e di recupero il ginseng potenzia e stimola anche il sistema nervoso migliorando le comunicazioni elettriche fra le cellule cerebrali e inoltre ha capacità afrodisiache;
  • l’eleuterococco, noto anche come il ginseng della Siberia, è un tonico defaticante e antistress che viene spesso utilizzato per sostenere allenamenti intensi, periodi di affaticamento, programmi di controllo del peso e diete. Questo tipo di ingrediente stimola inoltre il sistema immunitario prevenendo la comparsa di malattie ed è molto utile anche per chi soffre di depressione, perchè interviene migliorando l’umore.

Cosa sono gli adattogeni? Guaranà e Rhodiola

  • Il Guaranà è utilizzato anche dalle tribù indigene per migliorare la resistenza fisica degli uomini che devono andare a caccia: il contenuto di caffeina agisce come principio attivo eccitante sul cervello e conferisce capacità maggiori di concentrazione e attenzione. A livello chimico questa pianta interviene sul nostro metabolismo apportando più glucosio alle fibre muscolari e accelerando la frequenza cardiaca. Grazie alla presenza di enzimi brucia grassi è utilizzato come sostegno nelle diete e nei programmi mirati a ridurre il peso;
  • la Rhodiola è stata utilizzata per la prima volta nelle regioni siberiane per le sue proprietà defaticanti, efficaci sia a livello fisico e mentale, in regioni che anche dal punto di vista climatico tendono ad accentuare la stanchezza. Questa pianta è considerata anche oggi un ottimo strumento contro lo stress ed è spesso prescritta come calmante negli stati di ansia e depressione. Essa aumenta la produzione di serotonina, l’ormone del benessere, e agisce allo stesso tempo accentuando le capacità cognitive e la memoria, migliorando anche la qualità del sonno. Nelle diete è utilizzata per contrastare gli attacchi di fame improvvisi.