Cosa mangiare per aumentare il testosterone

- Scritto da in Alimentazione Domande Frequenti Notizie e Novità
testo booster per aumentare la massa muscolare

Partiamo dal presupposto che i cibi possono influenzare il nostro quadro ormonale ed in particolare esistono alcuni alimenti molto efficaci nell’aumentare i livelli di testosterone. Quella che vogliamo fornirti oggi non è semplicemente una lista di quello che puoi portare a tavola ma un metodo completo che puoi mettere in pratica già da oggi per ottenere risultati concreti in poco tempo.

  1. Il primo step da seguire è capire cosa si intende per cibi che aumentano il testosterone
  2. poi è importante evitare cibi che diminuiscono i suoi livelli
  3. prediligere quelli che ne incrementano la concentrazione
  4. unire i vari alimenti in piatti semplici veloci ma allo stesso tempo ricchi di gusto.

Cosa mangiare per aumentare il testosterone: quello che c’è da sapere

Il primo aspetto da chiarire è che non esistono degli alimenti che contengono testosterone perché questo ormone non si può trovare nel cibo bensì viene prodotto dal nostro corpo partendo da ciò che ingeriamo.

Le nostre migliori offerte NutritionCenter.it

Blue Vigor 90cpsN1-T 90 cpsTribulus Maximus 90cps

Quindi per intervenire sui livelli ormonali dobbiamo mangiare alimenti che aumentino i livelli di testosterone e che analogamente contengano delle sostanze che servono a innalzarlo, mettendo in nostro organismo nella condizione di produrne di più.

Aumentare il testosterone: cosa evitare a tavola

Il testosterone che il nostro corpo produce quotidianamente è costantemente sotto attacco per via di alcune cattive abitudini alimentari, che vanificano buona parte degli sforzi in palestra e a tavola. I cibi che riducono il testosterone sono sostanzialmente quelli ad elevato indice glicemico, gli alimenti spazzatura e quelli ricchi di estrogeni.

I fitoestrogeni sono sostanze naturali che stimolano l’aumento degli ormoni femminili, la cui maggiore presenza tende a saturare il livello di ormoni sessuali di cui possiamo disporre: questo determina una inibizione nella produzione spontanea di testosterone nel tentativo di mantenere un equilibrio del sistema endocrino.

Alcuni di questi cibi sono birra, latte, carne, soprattutto quella non biologica e prodotti che contengono soia.

Per quanto riguarda gli alimenti ad elevato indice glicemico, essi innalzano velocemente la glicemia nel sangue determinando un picco di insulina cui consegue una diminuzione del testosterone. Tra questi si annoverano gli zuccheri raffinati, i cereali raffinati e gli alimenti che ovviamente contengono entrambi come i dolci, le torte e così via.

Cibi per aumentare il testosterone: la ricetta perfetta

Gli alimenti che invece aiutano produrre più testosterone sono:

  • olio extravergine d’oliva, che come un interessante studio scientifico ha osservato, ha determinato un aumento del testosterone del 17% in appena due settimane i soggetti che hanno iniziato ad utilizzarlo come fonte primaria di grassi
  • chi consuma derivati animali può optare per le uova che contengono un ottimo bilanciamento degli aminoacidi e una buona quantità di colesterolo che è materia prima per produrre più testosterone
  • i funghi rappresentano un alimento che aiuta a sostenere la presenza di questo ormone per via della loro proprietà anti estrogenica: in particolare i funghi bloccano il meccanismo di conversione del testosterone in estradiolo
  • aglio e cipolle sono fondamentali sia per la loro attività antinfiammatoria e antiossidante ma anche per sostenere una maggiore presenza di testosterone, grazie al contenuto di apigenina e quercitina
  • il prezzemolo è altresì utile ad una maggiore presenza di testosterone perché contiene una proteina che trasporta il colesterolo nei testicoli, dove viene sintetizzato questo ormone.

Un’idea di ricetta pro-testosterone che contiene questi ingredienti ad esempio è una frittata a base di uova, olio, funghi, cipolla e prezzemolo. Si tratta di un piatto particolarmente ricco di proteine nobili, grassi in perfetta proporzione, vitamine e minerali, con l’aggiunta del pepe che amplifica gli effetti della sinergia grazie alla presenza di piperina. Per completare il pasto si può aggiungere una fetta di pane ai cereali integrali e dell’insalata mista.