Consigli pratici per disintossicare il fegato: alimentazione e integrazione naturale

- Scritto da in Integratori Notizie e Novità Salute

Il fegato è un organo fondamentale non solo per la vita ma per il benessere generale dell’uomo: quando ingeriamo farmaci e cibi non idonei appesantiamo la sua funzionalità, aumentando la possibilità di intossicarlo e provocare sintomi più o meno intensi.

Sul lungo termine si possono presentare anche patologie importanti ed è necessario ricordarsi di ripulirlo regolarmente e analizzare le proprie abitudini per prevenire problemi e rimanere sempre in forma. In questo modo otteniamo sin da subito un maggiore benessere e mettiamo le basi per una salute solida.

Le nostre migliori offerte NutritionCenter.it

Fegato+ 60cpsSilymarin 300mg 50cpsLiv.52 100 cps

Disintossicare il fegato: cosa e come mangiare

La quantità, la qualità, la composizione di ciò che mangiamo sono fattori ugualmente rilevanti: l’eccesso di grassi saturi, di proteine animali, di carboidrati raffinati, l’abuso di alcolici o semplicemente un eccesso di calorie, determinano un ingrossamento dell’organo.

Per procedere con una detox efficace bisogna ricordarsi di

  • adeguare le calorie ingerite al proprio stile di vita e all’attività fisica svolta
  • ridurre o eliminare l’alcol
  • non esagerare con i lipidi la cui quota calorica non dovrebbe superare il 30% delle complessive calorie ingerite
  • scegliere grassi buoni e salutari, riducendo al minimo l’apporto di colesterolo
  • impostare una quota calorica di carboidrati che non ecceda il 55-60% sul totale e ridurre il più possibile gli zuccheri raffinati (che non rappresentino oltre il 12% sul totale)

Ricordiamo inoltre che le proteine in eccesso, gli additivi, il sale aggiunto, l’abuso di dolcificanti sono tutti fattori che contrastano una corretta funzionalità del tessuto epatico.

In condizioni di sovraccarico si consiglia spesso una dieta ipocalorica, o comunque caratterizzata da pasti più frequenti ma dalle quantità più ridotte, senza alcolici e senza zuccheri raffinati nè cibo spazzatura: cibo di qualità dunque, frazionato in più pasti piccoli.

L’alimentazione è una chiave importante per pulire il fegato, tuttavia è meglio evitare repentine modifiche alle proprie abitudini e iniziare a ridurre ed eliminare i cibi più pesanti.

Gli integratori che aiutano a disintossicare il fegato

Gli integratori antiossidanti possono rivestire un ruolo di grande sostegno in queste situazioni: gli estratti più diffusi ed efficaci sono ad esempio il the verde, il carciofo e il cardo mariano che inducono un effetto rigenerativo, confermato da numerosi studi scientifici.

Esistono anche alcune formule specificatamente dedicate al fegato che allo stesso tempo proteggono e rigenerano le cellule epatiche, prevenendo la perdita di integrità delle membrane e conservando attiva la flora enzimatica.

Grazie a questi prodotti migliora la ripartizione del grasso, il processo digestivo, l’assimilazione dei nutrienti, favorendo l’appetito e l’aumento di peso. Si consiglia quindi di utilizzare tali integratori per mantenere in buona salute il proprio fegato anche nelle fasi di massa, dove si tende di solito a mangiare di più.

L’assunzione di tali supplementi naturali viene di solito consigliata in maniera da frazionare il dosaggio giornaliero in una duplice somministrazione, una al mattino ed una la sera, per un ciclo indicativo di almeno 4 settimane.