Consigli e rimedi in caso di infortunio: l’importanza della prevenzione

- Scritto da in Culturismo Domande Frequenti Integratori Notizie e Novità Salute Sport

Qualsiasi sia il tuo livello di allenamento, sicuramente avrai a cuore la prevenzione degli infortuni, che impediscono di allenarsi con regolarità ed efficacia ritardando il raggiungimento del tuo obiettivo. Quando si rientra in palestra dopo una pausa il rischio di infortunarsi è ancora più elevato: l’infortunio non comporta solo complicazioni dal punto di vista fisico ma anche psicologico poiché determina la perdita di buona parte dei risultati duramente conquistati fino a quel momento.

Come rimediare ad un infortunio: il decalogo dell’atleta che non vuole correre rischi!

Traumi ed infortuni tuttavia fanno parte di qualsiasi realtà sportiva e vanno dal semplice evento fastidioso al trauma più grave (che può essere rappresentato ad esempio dalla rottura di un legamento o di un arto). Nel culturismo stesso, gli infortuni sono particolarmente frequenti per via delle sollecitazioni cui i muscoli, le articolazioni e i legamenti sono continuamente sottoposti.

Le nostre migliori offerte NutritionCenter.it

Vitamin D3 60cpsJoint Pak 90cpsGlucosamine Chondroitin MSM 90cps

L’infortunio quindi è un episodio da mettere in conto ma si tratta certo di un’esperienza che tutti vogliono evitare.

Dal riscaldamento agli integratori: ecco i 10 comandamenti

Con alcuni accorgimenti però puoi praticamente azzerare il rischio di farti male e a tale proposito abbiamo stilato i 10 comandamenti per condurre una vita sportiva senza intoppi:

  1. il riscaldamento è fondamentale e deve essere mirato agli esercizi che andranno svolti in seguito: non ha molto senso effettuare 10 minuti di corsetta leggera se nella seduta andremo ad allenare il petto e i bicipiti. Per riscaldare ogni muscolo target bisogna avvicinarsi gradualmente al carico di lavoro che sarà utilizzato durante le serie dell’allenamento, iniziando con brevi serie di riscaldamento per ogni muscolo. Se già utilizzi durante il workout dei carichi importanti, anche il riscaldamento dovrà prevedere più serie (con carichi di avvicinamento);
  2. lo stretching è fondamentale per ridurre gli infortuni ed è sicuramente utile per la mobilità muscolare e articolare, tuttavia secondo molti esperti è meglio eseguirlo solo dopo l’allenamento per non intaccare la performance.
  3. Altrettanto importante è la tecnica di esecuzione di ogni movimento, un principio che vale per il neofita così come per l’atleta esperto. È fondamentale saper padroneggiare perfettamente ogni esercizio e ciò è possibile solamente con il supporto di un istruttore, soprattutto agli inizi della propria pratica sportiva.
  4. Non allenarti mai se il tuo fisico “ti dice di no”: puoi ad esempio aver trascorso una notte insonne o puoi non aver recuperato completamente dal precedente allenamento. Impara da ascoltare il tuo corpo e a distinguere bene la pigrizia dalla necessità di riposare.
  5. Effettua dei periodi di scarico riducendo l’intensità e il volume del tuo allenamento in maniera periodica: in questo modo eviterai che si manifestino i sintomi del sovrallenamento (che se ignorati possono costringerti ad una lunga pausa dalla tua programmazione sportiva).
  6. Ricorda l’importanza del sonno e del riposo: durante la notte il corpo registra il massimo picco quotidiano dell’ormone della crescita, ormone che favorisce l’anabolismo muscolare rinforzando allo stesso tempo anche i tendini e i legamenti.
  7. Assumi vitamina D3: il nostro corpo produce la vitamina D se viene regolarmente esposto al sole, tuttavia considerandolo lo stile di vita moderno è bene prendere in considerazione l’idea di un supplemento naturale di tale micronutriente.
  8. Non ignorare i principi di infiammazione perché possono diventare cronici e fai in modo di osservare i giusti tempi di riposo, seguire un’alimentazione bilanciata e utilizzare all’occorrenza integratori antiossidanti e altri prodotti specifici per la salute articolare.
  9. Evita le carenze di sali minerali che sono fondamentali per ottimizzare le contrazioni dei muscoli: quando siamo disidratati, i crampi fanno subito capolino e ci espongono maggiormente a possibili lesioni. La frutta e la verdura contengono ottime quantità di minerali se consumate a crudo, diversamente puoi rinforzare la tua alimentazione assumendo un integratore alimentare che contiene tali elettroliti.
  10. Modifica regolarmente il tuo allenamento seguendo dei cicli con differenti esercizi, volumi e carichi e allo stesso modo programma anche dei cicli per la tua routine di supplementazione, in maniera che il tuo organismo sia sempre pulito e ricettivo sia agli stimoli fisici esterni che ai nutrienti ingeriti attraverso la dieta e gli integratori alimentari.