Come usare al meglio il Tapis Roulant

- Scritto da in Sport

L’incidente mortale che ha colpito il manager di SurveyMonkey Goldberg ha acceso i riflettori sull’uso improprio del tapis roulant, uno strumento da anni impiegato nelle palestre e in casa per l’attività fisica aerobica. Il tapis roulant simula la corsa ma ovviamente si trova in una posizione ben fissa e ancorata nelle palestre o in casa. Questa caratteristica principale dello strumento richiede quindi un uso completamente diverso dello stesso rispetto a una corsa eseguita all’aria aperta. Per quale motivo? Il tapis roulant cambia la biomeccanica della corsa, un po’ come accade quando si percorrono le scale mobili. Diventa quindi fondamentale cercare di stare il più possibile dritti con la schiena e, per nessun motivo, distrarsi dal guardare di fronte a sé, perché se in strada non può accadere nulla, nel tapis roulant il rischio è quello di perdere il ritmo ma soprattutto l’orientamento e quindi di cadere.

Il consiglio per chi si avvicina al tapis roulant risiede quindi nel preferire programmi semplici e leggeri, che possono crescere in difficoltà quando si diventa più esperti. Un’attenzione particolare va inoltre riservata alle ginocchia e le persone che sono sofferenti di traumi e di patologie devono prestare attenzione all’uso, soprattutto nei programmi che simulano la salita e che quindi mettono sotto sforzo questa parte del corpo. Il tapis roulant va quindi compreso, e una volta che si impara bene come usarlo può essere sfruttato con programmi più difficili, a patto che le condizioni di salute siano ottime e il livello di attenzione rimanga sempre altissimo.