Come risolvere la fame notturna

- Scritto da in Alimentazione Domande Frequenti

Se ci viene fame prima di andare a dormire, le cause possono essere più di una: al di là della motivazione però, mangiare di notte può non essere così grave come tanti credono. Anche se qualcuno lo considera un sacrilegio soprattutto quando si sta seguendo una dieta dimagrante, nutrirsi in orari tardi non è proibito.

Il timore di trasformare in grasso qualsiasi cosa venga ingerita è in realtà un mito da sfatare, legato alla mancanza di diverse nozioni, la prima delle quali è che un regime dietetico non dovrebbe mai lasciarci con la fame.

Risolvere la fame notturna: spuntini ed altri consigli pratici

Mangiare di notte quindi non è sbagliato e può risultare anche un’abitudine utile anche quando si persegue l’obiettivo di dimagrire così come di aumentare la massa. L’errore reale sarebbe quello di andare a letto con la fame e svegliarsi senza energie la mattina successiva.

La voglia di mangiare prima di coricarsi è legata al fatto che durante il giorno abbiamo probabilmente seguito un regime nutrizionale piuttosto rigido e limitato. Sicuramente l’accumulo lipidico notturno può essere incentivato se prima di andare a dormire ingeriamo alimenti molto calorici, ma non tutti i cibi sono deleteri per la dieta che stiamo seguendo.

La scelta degli alimenti per risolvere la fame notturna

Bisogna quindi saper scegliere gli alimenti corretti che devono da una parte rispettare comunque il regime nutrizionale e dall’altra consentire un sonno di qualità. Come regola generale quindi si possono scegliere in questo momento della giornata dei cibi poco calorici, preferibilmente privi di grassi, sale e zucchero, di facile digeribilità..

Ecco alcuni consigli pratici per andare a dormire senza fame:

  • proviamo a preparare una camomilla che aiuta sia controllare l’appetito, sia a indurre un sonno tranquillo. Se abbiamo voglia di dolce possiamo aggiungere  alla tisana del miele o dello sciroppo da grave, senza usare zuccheri;
  • meglio evitare i dolci specialmente quelli industriali e combattere l’appetito scegliendo dei vegetali ricchi di fibre e crudi come le carote oppure le mele e le pere. La frutta può essere accompagnata da cereali integrali che aiutano la produzione di melatonina, importante per il sonno.
  • Se prima di andare a dormire utilizziamo degli integratori a lento rilascio puoi sfruttare questo momento per un frullato o un muesli, con gli ingredienti che abbiamo menzionato prima.

Abitudini durante il giorno per non avere fame la notte

Tra i vari pasti principali, durante il giorno, concediamoci degli spuntini in maniera da risultare sazi e non arrivare troppo affamati alla sera.

  • Prima di cena si può consumare uno yogurt oppure un piatto abbondante di insalata per iniziare il pasto già piuttosto sazi. Se però pratichiamo sport vicino all’orario di cena, possiamo prepararci un frullato proteico o concederci una barretta dopo l’allenamento ed anche in questo caso arriveremo a cena (e all’appuntamento con il letto) con meno fame.
  • Per quanto riguarda la scelta dei cibi a cena, consideriamo che i carboidrati saziano poco e quindi sarebbe bene aggiungere al pasto serale dei legumi ed altre fonti di proteine.
  • Ricordiamo sempre di mangiare e masticare lentamente in maniera che la digestione avvenga più facilmente e anche per ingerire meno quantità, dato che la sensazione di sazietà impiega 20 minuti per essere trasmessa tra l’apparato digerente e il cervello.