Come dimagrire velocemente e senza stress

- Scritto da in Dimagrimento

Come dimagrire velocemente senza stressare corpo e mente? Sicuramente è possibile rispettando determinati limiti e principi, tuttavia è necessario distinguere chi si trova attualmente a carico qualche patologia (come obesità con rischio cardiovascolare) dall’individuo sano. Nel primo caso infatti un dimagrimento veloce può essere del tutto auspicabile se non addirittura necessario per la propria salute, tamponando una pericolosa situazione di sovrappeso che può seriamente compromettere le funzionalità vitali. Per una persona invece in buono stato di salute, il dimagrimento veloce non dovrebbe mai superare i 3/4 chilogrammi al mese. Dimagrire in fretta quindi non rappresenta quasi mai una necessità di salute ed in questi casi è altrettanto semplice recuperare il peso perduto con sacrifici e sforzi durante la dieta. Ecco allora alcuni interessanti consigli su come dimagrire velocemente, azzerando lo stress.

Come dimagrire velocemente: accorgimenti alimentari e nutrizionali

Iniziamo con la doverosa premessa di illustrare alcune controindicazioni nel dimagrimento troppo veloce (oltre i 4 kg al mese per un individuo sano):

Le nostre migliori offerte NutritionCenter.it

Super Alc 100cpsDnpx 60cpsGuggulipid 500mg 100cps
  • Ridotta capacità energetica: l’organismo non attinge automaticamente dalle riserve adipose per produrre l’energia necessaria. Un dimagrimento frettoloso abbatte la glicemia e le riserve di glicogeno a livello muscolare ed epatico e questo compromette sia l’efficienza cerebrale che quella muscolare: gli sportivi potrebbero in aggiunta sperimentare difficoltà nel recupero, diminuzione della forza e della crescita o mantenimento della massa.
  • Controindicazioni psicologiche: le pratiche estreme per il dimagrimento rapido si associano spesso all’insoddisfazione per la propria immagine e all’oscillazione del peso (il noto effetto yo-yo) che può innescare meccanismi di compensazione che vanno dalle abbuffate più sregolate fino ai digiuni riparatori o all’eccessivo movimento fisico. Il rischio è quello di compromettere la salute e nella peggiore delle ipotesi, di ricadere in un vero e proprio disturbo alimentare. Non è da sottovalutare tuttavia che in alcuni casi dove il dimagrimento veloce è terapeutico (gravi obesità che compromettono il sistema cardiocircolatorio) esso rappresenti un importante input psicologico: vedere risultati rapidi sin da subito può essere uno sprono nel proseguire il regime di dieta, adattandola nel tempo per garantire tutti i nutrienti necessari.

Consigli nutrizionali: come dimagrire velocemente, mangiando bene

Con al premessa che il consulto con un professionista è necessario per tarare il proprio regime alimentare e comprendere come dimagrire velocemente caso per caso, ecco alcuni interessanti consigli nutrizionali.

  • Pasti ipocalorici: assumere meno calorie rispetto al fabbisogno individuale, aumentando l’attività fisica o diminuendo quelle derivate dal cibo
  • Equilibrio dei nutrienti: mantenere il giusto apporto di tutti i nutrienti senza dimenticare vitamine e sali minerali, valutando anche la possibilità di integrare con supplementi alimentari
  • Ripartizione delle calorie: durante la giornata, dovendo assumere ad esempio un totale di 1500 kcal, esse vanno introdotte nell’organismo con criterio. Nello specifico si consigliano 5/6 pasti quotidiani di cui tre principali e due o tre spuntini, attribuendo il maggior carico energetico al pranzo, alla cena e alla colazione
  • Attività motoria: aumentare il proprio dispendio energetico diretto (attività fisica vera e propria) e indiretto (recupero muscolare aumentando il metabolismo basale) per fare in modo che i muscoli recepiscano tutti i nutrienti necessari a seguito dello sforzo
  • Scelta degli alimenti: prediligere gli alimenti che aumentano il senso di sazietà come quelli ricchi di acqua e fibre, escludere cibi spazzatura e quanto più possibile i cibi confezionati, preferire i cereali integrali nel pane e nella pasta che si decide di consumare.